Ultim'ora
8 Commenti

'Al freddo e senza tv, meritiamo
più rispetto': l'appello degli
inquilini di via L. Ceccopieri

Le case popolari di via Legione Ceccopieri

Con le temperature in picchiata, hanno vissuto una mattinata al freddo gli inquilini delle case popolari di via Legione Ceccopieri, quartiere Borgo Loreto. Il freddo ha causato disservizi sulle linee di alimentazione di tutta la città e la provincia, anche per problemi derivanti dal trasportatore nazionale Terna e soltanto oggi le caldaie hanno ricominciato a funzionare, seppure a intermittenza. Ma quello che preme sottolineare a Simone, un residente che vive con la madre invalida, è il poco ascolto che hanno avuto le richieste di intervento presso l’amministrazione comunale, proprietaria degli alloggi. “Questo quartiere va sui giornali solo per la droga o per le immagini di degrado. Invece ci siamo anche noi, inquilini normali, che pagano l’affitto e che non possono sentirsi rispondere che il manutentore è indisponibile e che potrà intervenire chissà quando. Meritiamo un po’ più di rispetto. E faccio un piccolo esempio. Ho segnalato al tutor che dopo questa nevicata l’antenna condominiale, che già dava dei problemi, ha smesso completamente di funzionare. Siamo una quarantina di famiglie e la risposta che ho ricevuto è stata appunto questa: tutti i manutentori sono in ferie, bisogna aspettare. Solo dopo molte insistenze sono riuscito ad avere una riposta un po’ più confortante, che l’antennista interverrà fra un paio di giorni”.

“Qui davanti a me – spiega Simone – vive una signora anziana da sola, il suo unico sfogo è la TV, soprattutto in questi giorni dove non si può uscire. Questa mattina piangeva, per questo ho scritto ai giornali. Se ci tolgono pure quella e con il riscaldamento che va a singhiozzo, cosa ci resta?” gb

© Riproduzione riservata
Commenti