Ultim'ora
Commenta

Pd, adesioni in linea
con lo scorso anno: 95%
delle tessere rinnovate

Terminerà il 31 gennaio la campagna tesseramento del Pd di Cremona, in seguito alla proroga che c’è stata anche a livello nazionale. In provincia di Cremona i numeri, come ha sottolineato il segretario provinciale Vittore Soldo, sono in linea e confermano  quelli dello scorso anno. Dunque si sfiora il 95% delle tessere rinnovate.

Il posticipo della data, fanno sapere dal direttivo, dipende dalla pandemia, in quanto con le continue chiusure alcuni tesserati non sono ancora riusciti a effettuare il rinnovo. Sembra non vi siano neppure state uscite eccellenti: hanno rinnovato la tessera tutti gli assessori del pd della giunta Galimberti, cosi come l’onorevole Luciano Pizzetti. Spicca invece l’addio di Pippo Superti, per anni esponente di spicco del Pci, Pds e Ds, con varie funzioni direttive nel partito: da quando ha assunto il ruolo dirigenziale in regione Lombardia, ha sospeso il rinnovo della tessera. 

L’unico punto di domanda sul territorio, come spiegato dal segretario provinciale, è l’area casalasca, forse alla ricerca di una propria identità politica: in quella zona, infatti, non sfondano né il centrodestra né il centrosinistra, come si è visto proprio dai tesseramenti.

Quella fetta del Cremonese ha visto, in passato, dinamiche diverse: un tempo era vincente il centrosinistra ma poi si è passati al centrodestra. Ora si respira aria di grande instabilità politica, tanto che Vittore Soldo si è ripromesso di riorganizzare tutta la segreteria  provinciale con un occhio di riguardo soprattutto per quest’area.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti