Ultim'ora
28 Commenti

Lombardia verso la
zona rossa, Fontana:
'Non ce lo meritiamo'

La Lombardia dovrebbe entrare in zona rossa. A confermarlo è stato il presidente della Regione Attilio Fontana a margine di un evento a Concorezzo, in Brianza: “Ho appena parlato con il ministro Speranza, è una punizione che la Lombardia non si merita”.

“I cittadini lombardi – ha aggiunto il governatore – sono stati bravi, hanno tenuto comportamenti corretti e i parametri sono migliorati. Purtroppo, però, il sistema dell’indice Rt si basa su dati vecchi che non rispecchiano la realtà attuale. L’ho fatto presente al ministro della Salute che mi ha detto che farà fare ancora dei controlli”

La decisione, dunque, non è ancora stata presa, ma la direzione è tracciata, anche se decisivi saranno gli ultimi controlli. Lo stesso Fontana, nei giorni scorsi, aveva ammesso che c’era stato un “innalzamento improvviso” dell’indice Rt. Proprio il parametro di riferimento per determinare in quale fascia vengono inserite le varie Regioni.

Il Governo, tra l’altro, aveva deliberato un abbassamento delle soglie di 0,25: per entrare in zona rossa, dunque, oggi è sufficiente un indice Rt di 1,25. Entro sera, in ogni caso, dovrebbe arrivare il documento finale con le nuove misure restrittive per fronteggiare l’emergenza coronavirus: il nuovo Dpcm dovrebbe essere in vigore già da domani, sabato 16 gennaio.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti