Ultim'ora
Commenta

Rimandato alla primavera
l'appello promosso dai
creditori di Prima Show

Dopo 10 anni, non è ancora terminata la vicenda di Prima Show, società che aveva organizzato il Festival di Mezza Estate. Dopo la dichiarazione di fallimento della società, nel 2011 era sorta una causa civile mossa dai fornitori  e il Comune di Cremona era stato ritenuto corresponsabile, secondo l’accusa, di un buco di circa 250 mila euro equivalente al mancato pagamento dei servizi resi dalle aziende, 13 in tutto che andavano dall’utilizzo dell’arena Giardino-Parco Tognazzi, alla cartellonistica, dall’illuminazione alle pulizie, alla pubblicità.

Dopo un primo grado in cui il giudice aveva escluso la corresponsabilità del Comune, solo tre delle 13 aziende hanno fatto ricorso in appello: l’Arena Giardino-Parco Tognazzi, Giochi di luce e Sartoretto group srl. Il loro danno è stato quantificato in 100mila euro. Era attesa per questi giorni la sentenza, che però è stata spostata perchè il ricorso è stato assegnato ad un altro giudice che ha provveduto a trattenerla. Dunque ora la sentenza è attesa per la tarda primavera.

Silvia Galli 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti