Ultim'ora
Commenta

Fibre di amianto alla
'Vida', al via la prima
fase della rimozione

(foto di repertorio)

Aggiudicati alla ditta Ecoopera Società Cooperativa di Trento i lavori per l’eliminazione di fibre di amianto alla Scuola secondaria di primo grado ‘M. G. Vida’ di via S. Lorenzo, 4. L’esecuzione dell’intervento, tenuto conto “della sua complessità sia per quanto riguardo l’estensione della superficie interessata sia per l’aspetto organizzativo”, avverrà in due fasi: la prima partirà già nei prossimi giorni, la seconda sarà realizzata nell’estate di quest’anno. Il costo complessivo dell’intervento ammonta a 676.150 Euro. Il progetto e l’esecuzione dei lavori sono curati dal Settore Progettazione, Rigenerazione Urbana e Manutenzione del Comune di Cremona.

“La messa in sicurezza degli immobili comunali che ospitano scuole è stata e rimane una priorità dell’Amministrazione comunale”, dichiara al riguardo il vicesindaco ed Assessore al Patrimonio Andrea Virgilio che aggiunge: “Un impegno straordinario che in questi anni ha permesso di realizzare interventi per la messa in sicurezza di edifici scolastici attraverso l’esecuzione di diagnosi antisismiche, la sistemazione di solai e soffitti, nonché il rifacimento di spazi adibiti a palestre. I lavori che verranno eseguiti alla Scuola ‘M. G. Vida’ concludono la parte che ha interessato la rimozione dell’amianto già avvenuta in altri plessi scolastici. In questo modo permetteremo agli alunni, ai docenti e a tutto il personale di svolgere le loro attività in ambienti sicuri e confortevoli”.

La Scuola secondaria di primo grado ‘M. G. Vida’ è stata ristrutturata nella seconda metà del Novecento e ha una superficie coperta di circa 2.447,00 metri quadrati ed una superficie utile lorda di circa mq. 8.840,00. La presenza di fibre di amianto nell’edilizia è purtroppo estesa a componenti diversi da quelli normalmente più conosciuti e di immediata individuazione. In particolare nell’edificio di via S. Lorenzo è stata rilevata la presenza di fibre di amianto in una vasta parte delle pavimentazioni viniliche: l’intervento ne prevede infatti il completo rifacimento.

La presenza di fibre di amianto nei pavimenti di tipo vinilico, che si collocano nella cosiddetta casistica di “matrice compatta”, è presente negli uffici, in alcune aule e corridoi e nelle palestre. La superficie complessiva dei pavimenti interni che si trovano in tale situazione è pari a circa 4.053,01 metri quadrati.

L’intervento prevede la bonifica con rimozione del pavimento in vinil amianto che sarà rifatto con pavimentazione vinilica, di tipo sportivo nei locali adibiti a palestre. Saranno inoltre tolti gli zoccolini in legno sostituiti con quelli in pvc, cui farà seguito la tinteggiatura delle pareti sino ad un’altezza di 2,50 metri.

© Riproduzione riservata
Commenti