Cronaca
Commenta4

Recovery Plan, richiesta per inserire il raddoppio ferroviario della Mi-Cr-Mn

Dalle istituzioni cremonesi è partita la richiesta inserire nella lista delle opere da candidare nel capitolo Infrastrutture del Recovery Plan che il Governo invierà presto in Europa per accedere ai fondi Next Generation il raddoppio ferroviario della tratta Codogno-Cremona-Mantova, riconoscendo al sud Lombardia “un ruolo di traino dell’economia italiana e un posizionamento infrastrutturale strategico negli assi di comunicazione europei”.

E’ questo il contenuto della lettera sottoscritta dal sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, dal presidente della Provincia Mirko Signoroni e da Giandomenico Auricchio, presidente della Camera di Commercio di Cremona, inviata a Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, nonché a Claudia Maria Terzi assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile di Regione Lombardia.

Oggi la lettera verrà inoltrata anche a Roberto Gualtieri, Ministro dell’Economia e delle Finanze, che segue da vicino il Recovery Plan, e a tutti i parlamentari eletti nella circoscrizione di Cremona.

Una richiesta che “si rifà all’evidente gap infrastrutturale della nostra Provincia, sia stradale che ferroviario, che ha pesanti ricadute anche in termini economici oltreché della mobilità in senso lato”. “Richieste – sottolineano Galimberti, Signoroni e Auricchio -, peraltro, che giungono da cittadini, imprenditori ed associazioni di categoria come emerso anche nel corso delle sedute dei tavoli della competitività”.

© Riproduzione riservata
Commenti