Ultim'ora
Un commento

99 contagi nell'ultima
settimana ogni 100mila
abitanti a Cremona

Attesi per oggi gli esiti della cabina di regia in cui i tecnici dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) dovrebbero esprimersi sulla richiesta di Regione Lombardia di tenere in considerazione altri parametri oltre a quello dell'Rt al fine della classificazione in zona rossa, arancione o gialla.

Con 99 casi ogni 100mila abitanti nell’ultima settimana, la provincia di Cremona è tra quelle che si collocano meglio in Lombardia in fatto di contagi, insieme a Bergamo (45), Lecco (90), Monza e Brianza (73). Il dato complessivo regionale, seppure si registrino alti picchi in alcune province, è migliore di quello di altre regioni che non sono zona rossa: 133 casi settimanali ogni 100mil abitanti, contro gli oltre 250mila di Veneto, Friuli, Emilia Romagna. E’ su queste basi che poggia il ricorso al Tar della regione Lombardia, ma anche la richiesta delle istituzioni cremonesi di differenziare i provvedimenti restrittivi per provincia.

Il pericolo però sembra arrivare dall’est: la vicina provincia di Mantova ha avuto nell’ultima settimana un’impennata  di casi (223) e pure Brescia non è messa bene (168), ragion per cui la cautela nel chiedere differenziazioni regionali deve essere massima.

Oggi l’Istituto superiore di sanità dovrebbe dare una risposta alla richiesta di Regione Lombardia di rivedere la classificazione ‘rossa’ alla luce dei dati complessivi regionali. Nel suo ricorso la Regione fa presente come nell’attuale classificazione per colori sia stato dato troppo peso all’indice Rt e troppo poco all’incidenza dei contagi ogni 100mila abitanti. Il Tar Lazio ha rimandato a lunedì prossimo la discussione proprio per esaminare il ricorso alla luce delle valutazioni che  faranno oggi le autorità sanitarie, riunite in cabina di regia con la direzione Welfare della Regione.

© Riproduzione riservata
Commenti