Ultim'ora
Commenta

Lombardia 'rossa',
per Galimberti vicenda
surreale e irrispettosa

La vicenda dell’errore che starebbe alla base della classificazione di zona rossa per la Lombardia dal 15 gennaio scorso viene commentata anche dal sindaco Gianluca Galimberti: “Lombardia zona arancione da domani è una bella notizia ma la situazione è davvero surreale”, scrive sulla sua pagina Fb. In queste ore siamo stati in contatto con molti imprenditori che volevano saper se potevano riaprire i negozi e con molti genitori che volevano capire se mandare i figli a scuola oppure no lunedì. Ecco, ora che c’è l’ordinanza, i negozi possono riaprire e i ragazzi possono ritornare a scuola, con una didattica al 50% alle superiori”.
“Ciò che è successo resta comunque grave e irrispettoso. Ho letto i verbali dell’Istituto Superiore della Sanità che parla di ‘rettifica’ da parte di regione Lombardia. Io dico: ognuno si assuma le sue responsabilità e chiediamo a tutti di evitare superficialità che aggravano il peso di questo periodo così faticoso e drammatico.
“Non smetteremo di chiedere che i dati siano trasparenti e precisi. Che si arrivi a differenziare tra zone quando possibile (lo era evidentemente per la nostra! e a quella richiesta non abbiamo avuto risposta). Che il Governo pensi a nuove regole per permettere comunque alcune riaperture (commercio, palestre, cultura). Su questa richiesta, con categorie economiche e con rappresentanti del mondo dello sport, stiamo lavorando per sollecitare, spingere e chiedere interventi al Governo in particolare”.

Galimberti ricorda anche che occorre continuare a “rispettare le regole di distanza, mascherine, pulizia, perché la situazione è ancora seria. E lavoriamo intensamente per prepararci ai vaccini anti Covid. Insieme ai sindaci del distretto, a ATS e ASST ieri l’incontro è stato proficuo. Ci prepariamo insieme ai vaccini che sono la vera soluzione a questa situazione così complicata e difficile che stiamo vivendo”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti