Scuole
Commenta1

Rientro in classe per le superiori. 'Bello rivedere i compagni' - Il VIDEO del Vida

Sono riprese questa mattina, lunedì 25 gennaio, le lezioni in presenza al 50% per le scuole superiori, anche se alcuni Istituti apriranno solo a partire da domani, come ad esempio l’Aselli, il Torriani, lo Stanga e il Ghisleri. Aule che tornano a riempirsi, invece, le aule, tra gli altri, di Manin, Vida e Beata Vergine.

Chiara Ghezzi, docente di storia e filosofia al Liceo Classico Manin, ha spiegato: “La didattica a distanza è stata una cosa nuova e dobbiamo ringraziare la tecnologia perché ci ha permesso di continuare nel nostro lavoro. Ma è una soluzione di ripiego. La didattica in presenza è un’altra cosa e sono contenta di ricominciare”.

Tra gli studenti, il sentimento più diffuso è legato alle relazioni con gli altri ragazzi: “E’ bello rivedere i compagni”. C’è anche chi ammette che “questo rientro è un po’ traumatico”, ma che “da un lato siamo contenti perché possiamo rivedere i compagni”.

Ma, oltre alle relazioni personali, anche la possibilità di fare lezione in aula viene preferito: “Con la videolezione a casa si è un po’ più rilassati, ma stare in classe è diverso, anche perché con la dad è più difficile capire la lezione”. “E’ dura – aggiunge una compagna – svegliarsi e stare subito davanti ad uno schermo. In aula è molto meglio e si capisce meglio: con la dad bisogna studiare da soli e se si ha bisogno non si può chiedere all’insegnante”.

Anche il tema di contagi rimane una preoccupazione costante: “Da un lato la paura di ammalarsi c’è, però speriamo che abbiano preso delle precauzioni”.

Nelle classi anche una novità: al posti dei tradizionali banchi, le nuove sedute con le rotelle che erano state consegnate al liceo a novembre, proprio a ridosso della sospensione delle lezioni in presenza.

GUARDA QUI LE TESTIMONANZE DEGLI STUDENTI DEL LICEO VIDA

Laura Bosio

 

© Riproduzione riservata
Commenti