Cronaca
Commenta

25mila euro a sostegno delle Rsa della provincia dai Rotary di Cremona e Soresina

I Rotary di Cremona hanno pensato, in tempi di Covid, ad un service che potesse sostenere le Rsa del territorio e in particolare le più piccole, particolarmente provate dalla pandemia.

I 4 club del Gruppo Stradivari, che comprende i tre di Cremona (appunto Cremona, Cremona Po e Cremona Monteverdi) e il Soresina, già durante l’estate avevano compiuto un sondaggio su tutta la provincia per capire di quali dispositivi avessero bisogno e si sono organizzati per poter fornire macchinari e materiali a loro indispensabili.

Le prime due realtà a ricevere la donazione sono state la fondazione Soldi di Vescovato e la Fondazione Bruno Pari di Ostiano a cui sono state consegnate un’apparecchiatura in grado di sanificare l’aria del valore di 4 mila euro, la prima, e una monitor per la rilevazione dei parametri vitali del valore di mille euro la struttura di Ostiano.

I presidenti dei club, per il Cremona Po, Ida Beretta, per il Cremona Monteverdi, Cristina Coppola, per il Soresina Marco Alì (assente il presidente del Cremona Elisa Restuccia), e l’assistente del Governatore, Paola Murador, sono stati accolti con calore nelle due strutture dai rispettivi presidenti che hanno raccontato il periodo difficile che stanno attraversando sia dal punto di vista umano che sanitario.

Ad oggi entrambe le strutture – hanno spiegato i presidenti Palmiro Alquati per Vescovato e Marco Coppola per Ostiano – hanno completato anche la seconda dose delle vaccinazioni con una adesione di oltre il 90 % tra ospiti e operatori e in particolare la Fondazione Soldi ha deciso di non aumentare le rette della casa di riposo sino alla fine di aprile, fino all’approvazione del bilancio.

Per la Fondazione Soldi di Vescovato, che ad oggi ospita circa 105 persone, erano presenti, oltre al Presidente Alquati, anche i consiglieri Giovanni Bottarelli e il direttore generale Roberto Bonelli che hanno voluto donare agli ospiti una copia del libro con la storia della casa di risposo; ad Ostiano, oltre al presidente, per la foto di rito sono intervenuti il direttore generale Maurizio Benzoni, il direttore sanitario Antonio Quattrone e la coordinatrice Giovanna lungo.

La struttura di Ostiano attualmente ospita 88 persone mantenendo sei posti liberi per eventuali isolamenti; dispone inoltre di un centro diurno per 15 ospiti, 5 mini alloggi protetti, un centro prelievi attivo una volta alla settimana in convenzione con l’ospedale.

Nelle prossime settimane i Rotary Cremonesi proseguiranno il giro nelle Rsa del territorio per la consegna di tanti altri dispositivi richiesti per un totale complessivo di circa 25 mila euro.

© Riproduzione riservata
Commenti