Cronaca
Commenta

Pizzighettone, primi camperisti nel borgo per San Valentino

Sono stati una decina i camper arrivati nella città murata domenica per una gita fuori porta nel giorno degli innamorati, provenienti per lo più dall’alta Lombardia. Un gruppo non organizzato, per un totale di circa una trentina di persone, approdato in riva all’Adda per una visita alle emergenze storico architettoniche del borgo. I primi turisti e camperisti dopo il lockdown.

Dopo la prenotazione, procedura obbligata fino ad oggi, domenica mattina i visitatori sono stati raggruppati, accolti ed accompagnati nella visita guidata dalle guide del Gruppo Volontari Mura, lungo la cerchia muraria di via Boneschi con le Casematte, alla Torre del Guado e lungo il centro storico di Pizzighettone.

Con mascherine e distanziamento assicurato grazie alle audio-guide, un investimento di quest’anno del Gruppo Volontari Mura per garantire appunto il rispetto delle norme di sicurezza, accoglienza e l’accompagnamento turistico con tutte le garanzie necessarie in regime di pandemia.

I camperisti hanno gradito, fatto complimenti e acquistato anche confezioni di Fagiolini dall’Occhio di Pizzighettone, con la promessa di ritornare in autunno in occasione della maratona gastronomica dedicata al piatto tipico pizzighettonese.

© Riproduzione riservata
Commenti