Cronaca
Commenta9

A 225 chilometri orari in A21 'Volevo provare l'auto'. Multa di 845 euro e patente ritirata

Voleva ‘provare’ sua Passat, così si è poi giustificato con gli agenti, e quindi ha pensato bene di schiacciare a tavoletta il piede sull’acceleratore, raggiungendo i 225 chilometri orari su un limite di 130. Ma è stato ‘beccato’ dall’autovelox della polizia stradale di Cremona e fermato immediatamente da una pattuglia che gli ha contestato sul posto le violazioni. Lo spericolato automobilista, un 60enne italiano, è stato sanzionato con una multa di 845 euro e gli è stata subito ritirata la patente. Rischia di non poter più mettersi al volante per un periodo che va da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 12.

E’ successo domenica mattina verso le 11 in A21, in territorio di Monticelli d’Ongina. Un rettilineo preso per una vera e propria pista automobilistica dal 60enne, che però è stato immortalato dall’autovelox digitale di ultima generazione in uso alla stradale. Gli agenti guidati dal comandante Federica Deledda lo hanno visto e hanno avvertito i colleghi in pattuglia che hanno potuto eseguire il fermo immediato.

L’uso di tecnologie avanzate e la prontezza degli agenti sono stati determinanti per evitare un incidente che, vista la velocità, avrebbe potuto avere conseguenze gravissime. “La violazione del limite di velocità”, ha spiegato il comandante Deledda, “è una delle principali cause di incidenti stradali sia a livello nazionale che europeo su strade al alta percorrenza come autostrade e strade extraurbane. Una violazione incentivata dallo scarso traffico e dalle strade rettilinee”.

“L’attenzione è altissima in questo senso”, ha detto ancora il comandante. “Nonostante il Covid non abbiamo mai smesso di fare controlli sulla velocità. La presenza dei nostri autovelox, tra l’altro, è visibile ed è sempre segnalata sul sito della polizia”.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti