Cronaca
Commenta

Il direttore sanitario Canino: 'Varianti si diffondono a macchia d'olio, tracciamento impossibile'

La dottoressa Monia Betti

Le telecamere della Rai sono tornate all’ospedale di Cremona, ieri, con un servizio dedicato alle nuove zone arancioni ‘rafforzate’ in vigore da oggi e che comprendono appunto il capoluogo e altri 7 piccoli comuni.

“Se oggi dopo un anno vediamo ancora questo aumento dei ricoveri – dichiara la responsabile del reparto di Pneumologia Monia Betti – significa che non ci atteniamo correttamente alle norme”.
168 i nuovi contagi sabato scorso in provincia, con un numero di ricoveri, tra ospedale Maggiore e Oglio Po che è passato dai 62 del 15 febbraio ai 110 di fine mese.
“La variante inglese – ha aggiunto nell’intervista il direttore sanitario Rosario Canino  – sta cominciando a diffondersi e non siamo riusciti a scendere a valori bassi di contagi in modo tale  che il tracciamento possa essere effettuato. Quindi si va diffondendo a macchia d’olio”.

© Riproduzione riservata
Commenti