Cronaca
Commenta

Via Villa Glori, problemi alla fognatura: la chiusura del cantiere potrebbe slittare

AGGIORNAMENTO – Nel pomeriggio di oggi, a seguito del servizio realizzato da CremonaOggi e Cremona1, anche il cartello posto a metà di corso Garibaldi è stato aggiornato, rendendo chiara l’apertura del parchggio di Villa Glori, dopo che nel corso della giornata di ieri non risultava chiaro se fosse accessibile o meno.

Potrebbe essere prolungato il cantiere di via Villa Glori, dove i lavori iniziati il 18 febbraio da parte di LD (società del gruppo Lgh) sulla rete elettrica sotterranea, potrebbero essere seguiti da un intervento di riparazione della fognatura da parte di Padania Acque. Durante gli scavi infatti si è scoperto che la conduttura è ammalorata e sarebbe opportuno un suo rifacimento completo. Della possibilità che il cantiere venga prolungato si parlerà nel pomeriggio tra le aziende interessate e il Comune. L’avvio dei lavori di Padania in coda a quelli di LD consentirebbe di non dover ulteriormente invadere la strada in un secondo momento, magari quando scoppia un’emergenza, e di accorciare i tempi di esecuzione.

Il cantiere attuale dovrebbe terminare il 15 marzo, come da ordinanza iniziale. I lavori erano iniziati il 18 febbraio e prevedevano due fasi per quanto riguarda l’ingombro stradale: una prima con restringimento della sede stradale tra corso Garibaldi e l’ingresso al parcheggio, con i pedoni dirottati sul marciapiede del lato opposto e mantenimento dell’ingresso al parcheggio. E una seconda fase, fino a via Trecchi, con chiusura del tratto stradale dall’ingresso del parcheggio fino a via Trecchi.

Via Villa Glori è una strada strategica per il commercio in zona, con un parcheggio che da sempre riscuote il maggior gradimento tra i visitatori del centro. Ieri sera e fino a questa mattina, la strada risultava transennata e questo aveva subito creato allarme tra i commercianti, già tesi per le restrizioni con cui stanno convivendo da un anno a questa parte e con l’aspettativa di una probabile zona rossa da lunedì prossimo. Con il timore, oltretutto, che l’accesso al parcheggio possa subire restrizioni anche in vista della prima occasione di rilancio del commercio in centro, l’iniziativa delle ‘Invasioni Botaniche’ a metà aprile.

© Riproduzione riservata
Commenti