Politica
Commenta

Fiera, Forza Italia: "Il Cda presenti il
piano di sviluppo anche ai sindaci"

Forza Italia invita il Cda a presentare il piano di sviluppo della Fiera di Cremona al Consiglio provinciale, al Consiglio comunale di Cremona e ai sindaci del nostro territorio. Lo fa attraverso una nota firmata dal coordinatore provinciale Gabriele Gallina, dai consiglieri provinciali Alberto Sisti e Matteo Guerini Rocco e dai consiglieri comunali Carlo Malvezzi, Federico Fasani e Saverio Simi. Servono “unità e sinergie per reperire risorse private e pubbliche per sostenerlo” e uno “stop a nuove polemiche e conflitti istituzionali”, come sottolineano da FI.

La Fiera rappresenta “un indubbio valore per Cremona e per tutto il sistema economico. Essa deve operare in un sistema competitivo già fortemente provato dalle limitazioni alla mobilità delle persone, disposte a seguito della pandemia” per cui si ritengono “fondamentali l’unità e le sinergie tra le realtà politiche, istituzionali ed economiche, al fine di reperire le risorse private e pubbliche necessarie a finanziare il Piano di Sviluppo e ove necessario la ricapitalizzazione dell’ente, aprendo anche ad eventuali collaborazioni e accordi con altre realtà fieristiche”.

I forzisiti ritengono “certamente corretto richiedere a Regione Lombardia e al Governo un sostegno per la Fiera di Cremona, non già in risposta all’accaduto o in una logica compensativa, ma piuttosto come co-finanziamento di un progetto di crescita e sviluppo concreto e pienamente sostenuto dai soci che possa essere attuato non appena le condizioni lo permetteranno”.

“La maggioranza di centrosinistra in Provincia e in Comune a Cremona – attaccano gli azzurri – ha proposto una mozione sul tema Cremona Fiere auspicandone la condivisione delle opposizioni e dei Sindaci del territorio. Precisiamo subito che tale mozione non può essere condivisa da Forza Italia, in quanto alcuni contenuti sono ancora divisivi e strumentali. Siamo sicuramente disponibili, invece, a lavorare insieme con tutte le forze politiche per la definizione di una mozione condivisa, partendo anche dalla bozza presentata, che tenda verso l’auspicata unità del territorio e della politica e al contempo sia di prospettiva e di supporto per lo sviluppo della Fiera di Cremona”.

Un documento condiviso che Forza Italia ritiene “possa trovare la sua migliore formulazione solo dopo aver preso consapevolezza dei contenuti del Piano di Sviluppo della Fiera di Cremona”, pertanto si “invita il Cda a presentare quanto prima il piano che ha recentemente approvato, non solo al Consiglio Provinciale e al Consiglio Comunale di Cremona, in quanto soci di riferimento dell’ente fiera, ma anche a tutti i Sindaci del nostro territorio”.

“Nello stesso tempo – concludono – non alimenteremo ulteriori dannose polemiche o scontri istituzionali, chiedendo alle altre forze politiche lo stesso impegno, poiché stanno avendo come unico risultato il progressivo isolamento del nostro territorio e delle relative realtà economiche dal contesto regionale e nazionale”.

© Riproduzione riservata
Commenti