Cronaca
Commenta

Anche quest'anno niente apertura
straordinaria per S. Sigismondo

San Sigismondo

Nessuna apertura domani, Primo Maggio, per il chiostro di San Sigismondo, a causa dell’emergenza Covid. Generalmente il chiostro con il refettorio vengono aperti in un doppio appuntamento annuale il Primo Maggio e la terza domenica di settembre, che coincide con la solennità della dedicazione della chiesa avvenuta proprio nel mese di settembre del 1600.

Tutto rimandato dunque a settembre, pandemia permettendo. In questi due appuntamenti si possono visitare alcune parti del monastero, il coro della chiesa e il refettorio, con il meraviglioso affresco dell’ Ultima Cena di Tommaso Aleni, detto il Fadino, pittore cremonese attivo nel XVI secolo. Luoghi che sono abitualmente vincolati dalla clausura.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti