Lettere
Commenta

Ritiro rifiuti ingombranti, la disavventura di un cittadino

da Luigi Negri

Egregio direttore,

ho chiesto di poter usufruire del servizio di ritiro rifiuti ingombranti a domicilio (due bidoni di plastica di un metro per sessanta ciascuno e un compostore circa delle stesse dimensioni se non leggermente più grande), mi è stato risposto che posso chiamare un privato che me li porti in discarica in quanto loro non ritirano rifiuti simili ma mobili e lampadari.

A me sembra una presa per i fondelli. In questo modo ci si ritrova a pagare due volte, visto che paghiamo la tassa sui rifiuti al Comune per poi pagare per portarli in discarica. Ciò è quello che mi sono sentito dire da una responsabile del Comune, Ufficio Ambiente. In questo modo non c’è da meravigliarsi per il comportamento di  alcuni cittadini che si arrangiano come possono. Sta di fatto che aumentano sempre più gli abbandoni.

Luigi Negri

© Riproduzione riservata
Commenti