Cronaca
Commenta

Tentata rapina di monopattino
Gli autori hanno 13 e 17 anni

Sono due giovanissimi cremaschi di origine nordafricana gli autori della tentata rapina avvenuta il 7 aprile ai danni di un 26enne di Pianengo, mentre aspettava il treno alla stazione ferroviaria di Castelleone. Sono stati identificati dai carabinieri di Castelleone  mediante le telecamere di videosorveglianza: si tratta di due ragazzini di 17 e 13 anni nati a Crema; entrambi sono stati segnalati alla Procura della Repubblica per i Minorenni di Brescia ma mentre per il 17enne è scattata la denuncia a piede libero, per il 13enne è stata formalizzata solamente una segnalazione in quanto non imputabile a causa della sua giovanissima età.

Il 27enne era stato avvicinato da due ragazzi giovanissimi che gli avevano chiesto di provare il suo monopattino. In risposta al suo diniego, i due cominciavano a strattonarlo per impossessarsi del monopattino, senza riuscirci; il malcapitato si era quindi allontanato, ma era stato colpito da alcuni sassi lanciatigli dai due ragazzi. Un brutto episodio, preoccupante soprattutto per la giovane età dei protagonisti, autori dell’azione violenta.

© Riproduzione riservata
Commenti