Cronaca
Commenta4

Carcere, seconda aggressione
in pochi giorni: feriti due agenti

Secondo episodio di violenza al carcere di Cremona a quattro giorni di distanza dal precedente. La vicenda si è consumata nella giornata di mercoledì, quando un ragazzo di 22 anni ha improvvisamente aggredito due agenti di polizia penitenziaria, che avevano aperto la sua cella per consentirgli di recarsi presso l’area docce, con calci e pugni.

I due agenti sono stati trasportati presso il pronto soccorso per accertamenti. Il giovane è affetto da gravissime problematiche psichiatriche e in passato si era già reso responsabile di aggressioni, ingiurie e minacce agli agenti.

Le sigle sindacali di rappresentanza ora alzano la voce: “La Polizia Penitenziaria di Cremona e stanca di assistere all’immobilismo dell’amministrazione Penitenziaria in tutti i suoi livelli e per questi motivi chiederà al signor prefetto, quale organo di governo del territorio di ripristinare la legalità all’interno della casa circondariale di Cremona e di interloquire con il Dap per tutelare i lavoratori della casa circondariale di Cremona” commentano con una nota congiunta Vincenzo Martinucci (Sinappe), Sergio Gervasi (Uilpa Polizia Penitenziaria), Daniele Schiaudone (Uspp), Davide Cordo (Cnpp), nell’esprimere la massima solidarietà nei confronti dei colleghi.

“La situazione nell’istituto di Cremona è drammatica” commenta ancora Gervasi. “La Casa Circondariale di Cremona ospita un elevato numero di popolazione detenuta di origine straniera e, tanti di questi purtroppo soffrono di patologie psichiatriche e/o tossicodipendenti.

Siamo veramente stanchi e stufi, abbiamo superato il limite di tollerabilità e sopportazione, diciamo basta. Il personale lavora praticamente in trincea, con la paura continua di essere oggetto di aggressione”. Nei prossimi giorni è quindi atteso un confronto tra le sigle sindacali, “al fine di valutare le possibili strade da intraprendere al fine di riportare un minimo di tranquillità e serenità tra il personale di polizia penitenziaria in servizio presso l’istituto di Cremona”. 

© Riproduzione riservata
Commenti