Cronaca
Commenta1

Parco Fazioli, tornano i problemi
Erba alta, area cani non fruibile

Sono esasperati i residenti e i frequentatori di Parco Fazioli, area verde riqualificata ormai diversi anni fa, ma comunque una di quelle di più recente ideazione, realizzata sulle ceneri dell’ex consorzio Agrario. Un parco – giardino sicuramente di difficile manutenzione, già al centro di numerosi incontri durante il precedente mandato amministrativo tra comitato di quartiere, residenti, possessori di cani e l’ufficio Periferie del Comune, per arrivare ad una condivisione degli spazi il più efficace possibile. Ma i nodi tornano periodicamente al pettine.

L’erba del prato e i cespugli decorativi che si trovano accanto ai sentieri sono cresciuti fino ad invadere le panchine e tra l’erba cresciuta dietro al Famila si sarebbe verificato già più di una volta il ferimento al naso di alcuni cani, a causa delle piante spontanee più appuntite.

Ma i problemi non si fermano qui. L’area cani, ottenuta dopo una lunga trattativa tra i vari interlocutori, è abbandonata a se stessa. Mancherebbe quel minimo di manutenzione da parte del Comune o dell’Aem, a cui sono passate tutte le competenze del verde, che i frequentatori ritengono indispensabile per poter fruire dello spazio, a cominciare dal riempimento periodico con terra delle buche. I proprietari dei cani, che si erano costituiti nel gruppo “Amici a 4 Zampe”, si erano detti disponibili a pulire l’area recintata e avevano anche allestito un piccolo ripostiglio per gli attrezzi della manutenzione ordinaria. Ma il tutto è naufragato nell’incuria generale.

Critiche vengono fatte anche all’area giochi per bambini, mai recintata e anche qui, con l’erba ormai troppo cresciuta.

I frequentatori della zona hanno già scritto più volte agli assessori competenti e aspettano risposte. Non si fermeranno fino a quanto non ne riceveranno.

© Riproduzione riservata
Commenti