Cronaca
Commenta16

Sabato agitato in centro: disordini
in piazza Pace, incidente in via Cadore

Serata movimentata in centro, quella di sabato: numerosi giovani si sono intrattenuti  oltre il coprifuoco delle 23 tra piazza della Pace e piazza Marconi. Si sono sentiti urla e fischi contro polizia e carabinieri che proprio attorno a quell’ora controllavano che la folla se ne tornasse a casa,  in una stagione che per molti giovani sta segnando un ‘liberi tutti’ che non tiene conto delle restrizioni ancora in vigore. In particolare, è stata presa di mira una pattuglia della Polizia locale che transitava in via Monteverdi per arrivare sul luogo di un incidente avvenuto poco distante, in via Cadore. Sono anche volati insulti nei confronti degli agenti, con lancio di bicchieri e di una bottiglia contro l’auto di servizio. Tanti i ragazzi che si sono accalcati contro la pattuglia, evidentemente su di giri per l’alcol: “Una situazione preoccupante che chiama in causa un po’ tutti circa le responsabilità – afferma il comandante della Polizia Locale Pierluigi Sforza-.  Il tema dell’alcool poi è grave perchè stiamo riscontrando un aumento degli incidenti per guida in stato di ebbrezza e contiamo dalla prossima settimana di incrementare i controlli mirati”.

Guarda il video

E un incidente molto probabilmente riconducibile agli eccessi serali si è verificato alle 22.45 in via Cadore all’altezza del civico 21. Una Toyota Iq, proveniente da via A.Melone, ha impattato contro una Peugeot 3008 parcheggiata in area di divieto di sosta, con a bordo due persone, ferma ed in fase di ripartenza. La conducente della Toyota, D.I., di 22 anni è risultata con alcolemia di 1,47 g/l ed è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza e per aver causato incidente stradale, dopo le ore 22, e sanzionata per la perdita di controllo del veicolo.

Illesi i passeggeri della Peugeot: il conducente è stato sanzionato per la sosta vietata. Sul posto per i rilievi unita del Pronto Intervento della Polizia Locale di Cremona ed un equipaggio della Squadra Volante della Polizia di Stato per isolare l’area durante i rilievi.

Da lunedì 7 giugno, in zona gialla dove attualmente si trova classificata la Lombardia, scatterà il coprifuoco alla mezzanotte: già prevista un’intensificazione dei controlli.

© Riproduzione riservata
Commenti