Cronaca
Commenta

Urne cinerarie nelle chiese: slitta
la discussione dell'ordine del giorno

Slitta a un prossimo consiglio comunale la discussione sulla collocazione nei luoghi di culto (chiese, ma anche chiostri attigui) delle urne contenenti le ceneri dei defunti. La proposta era stata fatta dal gruppo consigliare di Forza Italia attraverso un ordine del giorno presentato oggi in consiglio comunale col quale si chiedeva una integrazione del Regolamento di Polizia Mortuaria “al fine di prevedere esplicitamente e regolamentare la possibilità di conservazione delle ceneri del defunto in un luogo di culto, ad oggi in ogni caso non espressamente vietata e pertanto già autorizzabile”. In altre città già avviene; a Cremona il parroco di S. Abbondio don Andrea Foglia ha avanzato la proposta.

Al riguardo l’assessore Simona Pasquali ha sottolineato che si tratta di un tema delicato in quanto interessa la sfera personale e premesso che non vi è alcuna posizione pregiudiziale al riguardo da parte dell’Amministrazione, ha comunicato che sono in corso approfondimenti di carattere normativo e tecnico. E’ già stata interpellata la Regione, ora l’aspetto sul quale effettuare le necessarie verifiche è quello della responsabilità della conservazione delle ceneri, oggi in capo alle famiglie, per cui serve ancora un po’ di tempo. Da qui la richiesta di un rinvio al prossimo Consiglio per potere svolgere una discussione completa alla luce delle indicazioni tecniche necessarie. La richiesta è stata accolta dal capogruppo di FI Malvezzi, che ha chiesto l’impegno che questo diventi il primo punto nel prossimo consiglio. “Questo è un tema che si trascina da tanto tempo – ha detto -; chi ha formulato questa istanza ha diritto ad avere una risposta in tempi imminenti.
Non ci sono impedimenti ne dal punto di vista legislativo ne sanitario”.

I passaggi dunque sono: un atto di indirizzo politico da parte del Consiglio; quindi la modifica del testo del regolamento da parte della Giunta, facendone esaminare la bozza in commissione.

© Riproduzione riservata
Commenti