Cronaca
Commenta

"Area cani, non colonia felina":
la richiesta di Borgo Loreto

Non un gattile, bensì un’area cani nella zona di Borgo Loreto. La chiede il comitato di quartiere n.5 a fronte del dibattito che da mesi sta tenendo banco in Comune, dopo che quest’ultimo ha individuato  nell’area verde di via Brescia, altezza Cremona Solidale, tra lo svincolo per la tangenziale e la tangenziale stessa, il luogo dove ricollocare la colonia felina sfrattata da via Bissolati.

In una lettera inviata dal direttivo al vicesindaco Virgilio e agli assessori Rodolfo Bona e Simona Pasquali, i rappresentanti del quartiere chiedono che questa decisione venga rivista. “Con la presente mail non vogliamo cambiare o modificare i progetti dell’Amministrazione Comunale, ma tuttavia vogliamo segnalare e condividere aspetti che potrebbero essere più utili al quartiere ed ai residenti proprio perché dagli stessi proposti e caldeggiati”.

“Di conseguenza – continua la mail – vi facciamo presente che in Cremona sono presenti già ben 33 colonie feline ufficiali delle 78 censite gestite dai volontari di Apac (…)”.

Non è una novità che i residenti si oppongano all’insediamento di una colonia felina: era accaduto anche al quartiere Incrociatello, dove infatti non se ne fece nulla e d’altra parte via Brescia era un’idea sorta ormai quasi un decennio fa che nessuna amministrazione è riuscita a tradurre in pratica.

Secondo il Comitato, “nel massimo rispetto degli animali, gli stessi potrebbero essere equamente distribuiti sulle strutture esistenti” e la somma ipotizzata per la realizzazione del gattile, circa 46mila euro, potrebbe essere destinata ad opere diverse quali ad esempio un’area cani. Due quelle più vicine al quartiere: l’area di via Magazzini Generali – parco Levi Montalcini e quella di parco Asia nel quartiere Zaist, comunque troppo lontane da Borgo Loreto. Da qui le proposte dei residenti: “a seguito di sopralluogo, avremmo anche individuato e suggeriamo una zona verde ideale, che parte dalla svolta di Via Rosario e si snoda su Via dei Comizi Agrari e che fiancheggia la linea ferroviaria. Abbiamo anche individuato spazi alternativi come lo spazio verde che sempre da Via Rosario si snoda verso l’accesso alla tangenziale, oppure anche lo spazio verde già recintato sulla Via Rosario appena oltre il negozio Buffetti”.

Il Comitato  resta “a disposizione per eventuali approfondimenti”. gb

© Riproduzione riservata
Commenti