Cronaca
Commenta

Giochi rotti e segnalazioni carenti
Così si presenta parco Sartori

E’ purtroppo sempre d’attualità il degrado dei giochi per bambini al parco Sartori, già oggetto di numerose segnalazioni di frequentatori e in passato anche del comitato di quartiere. Giochi un tempo allettanti, in legno dai colori vivaci, ma che oggi, con una trentina di anni sulle spalle, mostrano tutti i segni dell’età e di una manutenzione carente. Il ‘castello’ nelle adiacenze della scuola d’infanzia Martiri della Libertà presenta assi sconnesse e spezzate e nessun cartello indica a bambini e genitori la presenza di pericolo. Lo stesso dicasi per il gioco a molla con il sedile quasi completamente sganciato dal supporto metallico.

Sull’altro versante del parco, dietro l’edicola, è invece ancora visibile un cartello di pericolo che vieta l’utilizzo dello scivolo.

Aem, a cui il Comune ha affidato sia la manutenzione del verde, sia delle aree gioco, ha avviato lo scorso aprile il reclutamento di aziende specializzate per eseguire ispezioni visive in tutte le 38 aree pubbliche che ospitano giochi per bambini, dai centralissimi giardini pubblici, ai parchetti dei quartieri periferici.

Un impegno di spesa di ben 91mila euro per affidare ad un unico operatore i sopralluoghi, le ispezioni e le eventuali riparazioni di tutte le attrezzature ludiche, un  finanziamento straordinario richiesto dall’assessore al Verde Rodolfo Bona all’interno delle manutenzioni del verde pubblico.

Buona parte del budget, circa il 60%, è destinato alla manodopera che dovrà essere di particolare esperienza e abilitata secondo i più recenti aggiornamenti delle norme di riferimento. gb

© Riproduzione riservata
Commenti