Eventi
Commenta

"Giovedì d'Estate", presentati
ufficialmente: si parte domani

I Giovedì d’Estate, la rassegna promossa da Confcommercio e Botteghe del Centro, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona e Duc, da oltre vent’anni sono un appuntamento irrinunciabile per la città. Un rito che, “rinnovandosi, restituisce, in questa edizione, l’emozione di un ritorno alla normalità, di un graduale riappropriarsi delle proprie vite dopo il dramma della pandemia”, come spiegano gli organizzatori.

Si inizia domani sera (1 luglio), con la prima delle quattro date in calendario. Il programma è stato illustrato, questa mattina, a Palazzo Vidoni, da Andrea Badioni e Marco Stanga (per Confcommercio) e da Eugenio Marchesi con Francesca Galli (per le Botteghe). Con loro anche Palmiro Donelli che (insieme a Galli) è il direttore artistico dell’evento, e Barbara Manfredini, in rappresentanza del Comune. Era presente anche Ivan Zaffanelli, membro del Duc.

“Abbiamo voluto fortemente promuovere la rassegna – spiega Eugenio Marchesi, presidente delle Botteghe del Centro – perché si eleva ad occasione di ripartenza per la comunità, per la città e per le sue imprese. Inevitabilmente la formula è stata riveduta e corretta, in osservanza alle disposizioni per il contenimento del contagio ma, finalmente, ha una fisionomia davvero simile a quella più tradizionale. Abbiamo dovuto rinunciare alla apertura con la StraDeeJay, ma poi tornano le sere a tema, i disk jockey accompagneranno le serate nei locali, riproponiamo le bancarelle lungo corso Garibaldi. Abbiamo dovuto organizzare la rassegna in pochissime settimane. Ma siamo felici di quanto possiamo offrire a chi vuole vivere Cremona”.

Un tema ripreso anche dall’Assessore Manfredini: “Si avverte il desiderio di ripartire, non solo da parte delle imprese ma anche nei cittadini. I Giovedì sono un segnale di positività, un invito a guardare avanti e credere nel futuro. Queste serate non offrono solo occasioni dedicate allo shopping. Sono una bella vetrina di tutto quello che la città può offrire”.

In una rassegna che, ogni sera propone motivi di interessi diversi, il calendario appare profondamente caratterizzato. Si inizia, il 1°luglio, declinando il tema dello sport. “Ci sono le società che militano nei campionati più importanti ma anche tante altre discipline, da quelle legate alla vita sul fiume fino ad arrivare all’equitazione”, spiega Francesca Galli. Il secondo appuntamento dà spazio al volontariato e alle famiglie. “Gli stand – conferma Palmiro Donelli – saranno dedicati alla valorizzazione delle Associazione del Volontariato, soprattutto in relazione al grande contributo dato nel momento della pandemia. Sarà previsto anche uno spazio per le famiglie con attività di gioco per i bimbi a cura dei centri estivi”.

La vera novità di questa edizione è in programma il 15 luglio, con una serata dedicata ad “ambiente e green economy”, con stand che spaziano dalla mobilità in ogni sua forma fino ad un punto informativo – gestito dal Comune -dedicato al nuovo modello per la raccolta rifiuti e la tariffa puntale. Si chiude con un “classico dei giovedì”: la serata dedicata ai motori, alle auto e moto d’epoca e da competizione. Parallelamente ai giovedì, per tutto il mese di luglio, gli organizzatori – in sinergia con la Associazione BiGenitori – propongono un’iniziativa di valorizzazione del commercio locale. I negozi che aderiscono, in particolare, regaleranno ai bambini gadget donati dalla Panini, Senza dimenticare, infine, i “saldi estivi”, ormai al via, che rendono – come conferma il presidente di Federmoda Marco Stanga – “ancora più interessanti le serate dedicate allo shopping”.

“I Giovedì d’estate” – conclude Andrea Badioni – rappresentano un gesto d’amore per la città, sono una testimonianza chiara della passione con cui gli operatori del commercio svolgono il loro lavoro. E’ una ulteriore tangibile conferma di quanto il commercio (non solo in occasione degli eventi) faccia vivere Cremona e ne valorizzi l’identità. Proprio per questo possiamo affermare che i “Giovedì d’estate” abbiano come straordinaria protagonista: Cremona. Pensiamo che la rassegna rappresenti una vetrina allargata per i commercianti, ma anche e soprattutto un momento di promozione per la città ed il Territorio”.

© Riproduzione riservata
Commenti