Cronaca
Commenta

Al via la disinfestazione
zanzare nelle aree pubbliche

Al via in questi in questi giorni, nelle aree verdi cittadine, le operazioni per il contenimento delle zanzare con trattamenti adulticidi mirati ed in base alle necessità che si presentano nelle varie zone, così come programmato dal Comune in accordo con ATS Val Padana.

I trattamenti adulticidi sono realizzati utilizzando un atomizzatore con applicazione di soluzione contenente biocida a basso impatto ambientale nelle aree verdi frequentate ed attrezzate presenti nei quartieri cittadini. Per avvisare i residenti dei trattamenti saranno posizionati cartelli informativi. Nei prossimi giorni inizieranno anche i trattamenti larvicidi nei tombini e nelle caditoie su suolo pubblico nelle aree maggiormente infestate.

La lotta all’infestazione delle zanzare è infatti possibile solo attraverso l’adozione di un piano integrato che preveda il monitoraggio delle forme adulte, trattamenti adulticidi nelle zone più frequentate e critiche e trattamenti larvicidi cadenzati nei pozzetti di raccolta delle acque piovane sia pubblici che privati.

Il Servizio Ambiente del Comune di Cremona ha affidato alla società FE.MA srl il servizio di disinfestazione da zanzare ed in particolare dalla zanzara tigre, da realizzarsi nei prossimi mesi nelle aree verdi poste nei 16 quartieri della città, mentre è alla firma l’ordinanza sindacale che prescrive i comportamenti corretti da tenere da parte di cittadini, aziende, amministratori condominiali e altri soggetti.

E’ noto infatti che basta un piccolo ristagno per permettere la riproduzione della zanzara, quindi la prevenzione è indispensabile anche nelle aree private. Negli ultimi decenni la crescente e pervasiva presenza delle zanzare rappresenta una problematica emergente, sia per il disagio avvertito dai cittadini, nelle case private e nei luoghi pubblici all’aperto, sia per la recente comparsa di patologie virali che vanno sotto il nome di Arbovirosi (Chikungunya, Dengue, West Nile, Zika, ecc), trasmesse in particolari condizioni attraverso la puntura della zanzara.

La strategia preventiva deve necessariamente partire da una programmazione condivisa di interventi di contrasto all’artropode già dalla fase iniziale larvale, interventi che pongono le basi per il contenimento della successiva moltiplicazione e diffusione della popolazione adulta nei periodi più caldi. Si parla di lotta integrata perché il successo delle attività nasce dalla stretta collaborazione tra ATS, Amministrazione Comunale e cittadini che, attraverso l’adozione di buone pratiche, possono concretamente contribuire al contenimento del fenomeno.

Sul sito del Comune di Cremona sarà possibile consultare l’ordinanza del Sindaco e trovare informazioni utili in merito ai comportamenti da adottare in aree private. Sarà inoltre possibile contattare la ditta incaricata del servizio che metterà a disposizione personale tecnico competente per dare suggerimenti utili e contenere la presenza di zanzare nelle aree di proprietà.

© Riproduzione riservata
Commenti