Cronaca
Commenta

Addio a Alberto Scotti, patron
della Nostranello Sanfelice

Lutto nel mondo dell’imprenditoria cremonese. E’ scomparso Alberto Scotti, classe 1926, presidente della ditta Nostranello pollo Sanfelice, classe 1926. L’azienda Sanfelice è nata dall’idea e dalla passione di Alberto e della moglie Giuseppina Apicella. Negli anni cinquanta Giuseppina, con un’amica, da Cremona ha raggiunto Milano con una corriera e acquistato la prima incubatrice, dando il via all’incubazione e vendita di pulcini.

Negli anni Sessanta Scotti, appassionato di allevamenti avicoli, intreccia rapporti con gli allevatori olandesi, facendo viaggi in Olanda e Stati Uniti, per acquisire le nuove avanzate tecniche di produzione dei polli da carne. Nel 1964 nasce l’attuale incubatoio e, convinto che il controllo completo della filiera assicurasse maggiore qualità, propose ad agricoltori della zona di costruire allevamenti che potessero fornire gli animali necessari al soddisfacimento delle necessità.

Agli inizi degli anni Settanta prende il via l’attività di macellazione e distribuzione della carne. Sanfelice è stata la prima azienda italiana del settore avicolo ad aver ottenuto la certificazione ISO 9000 (certificazione di processo) già nel 1998. Con il suo fondatore, Alberto Scotti, che a più di 90 anni ha continuato ad essere attivamente presente in azienda affiancato dalla figlia.

© Riproduzione riservata
Commenti