Cronaca
Commenta

Comune in emergenza organico,
settanta nuove assunzioni

Sono una settantina le assunzioni che il Comune di Cremona sta portando avanti, al fine di cercare di sopperire ad una grave carenza di organico. “Siamo in una situazione di emergenza” sottolinea l’assessore alla partita, Maura Ruggeri, che ha lavorato molto in questi mesi, insieme agli uffici preposti, al fine di velocizzare il più possibile le procedure. Anche a fronte di un’emorragia di dipendenti, a causa di pensionamenti, pari a 60 unità nell’ultimo anno.

“Oggi abbiamo 570 persone in Comune, quando solitamente l’organico è sempre stato superiore alle 600”. Una carenza che manda in sofferenza molti settori fondamentali per l’attività comunale, a partire dai Lavori Pubblici. Proprio per questo sono state assunte 12 figure tecniche, attraverso un recente concorso, e sono in corso le procedure concorsuali per l’assunzione di personale amministrativo, 15 figure in tutto, che dovrebbero concludersi entro ottobre, in modo da introdurre in organico il nuvo personale entro la fine dell’anno.

Un cospicuo innesto è stato fatto anche sul fronte scuola: sono infatti state assunte 12 maestre a tempo indeterminato, più altre 30 a tempo determinato, nonché 13 ulteriori figure sono state inserite nell’ambito dell’organico potenziato Covid.

Ma si tratta di provvedimenti di emergenza, soltanto per tamponare le fuoriuscite. “Siamo arrivati a questa situazione di emergenza perché nel passato il blocco del turnover aveva limitato le assunzioni” spiega Ruggeri. “E anche una volta superato questo, sono rimasti dei limiti stringenti. Nel mentre, abbiamo vissuto un esodo di massa, dovuto a pensionamenti ordinari e anticipati”.

A peggiorare la situazione, c’è stato lo stop alle procedure concorsuali nel biennio 20/21 a causa dell’emergenza sanitaria. La situazione si è sbloccata ora, da metà 2021, ma con regole molto stringenti, che hanno ulteriormente rallentato i processi di assunzione. “Abbiamo lavorato tantissimo per riuscire a bandire i concorsi. C’era una grande urgenza di assumere nuovi tecnici in vari settori, necessari per mettere in campo nuovi progetti” spiega l’assessore.

Oltre alle assunzioni del personale, c’è anche la questione dirigenti: è statp recentemente completato il concorso per il nuovo dirigente del settore cultura e per altri dirigenti tecnici, ma ce ne saranno altri da bandire: quello del settore personale, quello della polizia municipale nonché quello delle politiche educative. “Basti pensare che entro fine mandato andranno in pensione quasi tutti i dirigenti” sottolinea Ruggeri.

Per potenziare ulteriormente l’organico, infine, sono stati assunti anche alcuni giovani con contratti di formazione lavoro circa 5, per il momento, ma arriveranno a una decina. “Queste persone faranno un anno di tirocinio, quindi ci sarà una selezione, e una parte di loro verranno assunti per un anno a tempo determinato. Quindi, se idonei, entreranno a tempo indeterminato. Abbiamo bisogno di più qualità, più competenze, perché il lavoro in Comune è cambiato moltissimo negli ultimi anni. Andrebbe ripensata completamente l’organizzazione” conclude l’assessore.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti