Cronaca
Commenta

Primo giorno di scuola, istituti
in ordine sparso e incertezze

Prima campanella, oggi lunedì 13 settembre, per 44.259 studenti della scuole statali provinciali, di cui 5.129 nelle materne, 13.708 nelle primarie, 9.447 nelle medie inferiori, 15.975 nelle superiori. Previsti controlli a campione sulla temperatura dei ragazzi

foto Sessa

Prima campanella, oggi lunedì 13 settembre, per 44.259 studenti della scuole statali provinciali, di cui 5.129 nelle materne, 13.708 nelle primarie, 9.447 nelle medie inferiori, 15.975 nelle superiori. In alcuni rari casi le lezioni erano già iniziate la scorsa settimana. Per gli orari di ingresso in questa prima settimana gli istituti, anche quelli più numerosi, hanno cercato il più possibile di evitare i doppi turni di ingresso, soluzione indesiderata, ma che potrebbe rendersi necessaria per far fronte alle difficoltà del trasporto pubblico locale, come emerso nel Tavolo in Prefettura del 9 settembre.

Al liceo scientifico Aselli è stato deciso un periodo sperimentale a turno unico: da oggi e fino a sabato 18 settembre, lezioni dalle ore 8.00 alle 12.00 per tutte le classi ad eccezione delle prime, che domani entreranno scaglionate.

L’emergenza Covid, per quanto diversa dallo scorso settembre, è anche quest’anno il fattore determinante dell’organizzazione scolastica e ogni dirigenza ha preso le dovute misure a seconda della propria logistica e della provenienza degli studenti. Sempre all’Aselli sono tre le “porte” accessibili: il cancello principale di via Palestro, l’ex Beltrami, e il cancello di via Faerno.  Gli studenti potranno entrare nell’edificio dalle ore 7.40 e recarsi autonomamente nelle rispettive classi, secondo i percorsi indicati con la segnaletica; potrà essere rilevata a campione la temperatura corporea, con tutte le conseguenze del caso nel caso se supera i 37.5°.

Per l’intervallo, gli studenti dovranno portarsi l’occorrente da casa. Per questa settimana sarà
autorizzato l’intervallo nel cortile con obbligo di indossare la mascherina, rispettando il
distanziamento ed evitando assembramenti.

Intervallo che in linea generale gli studenti delle superiori dovranno effettuare stando in classe, come l’anno scorso.

All’Istituto Torriani, oggi entrano in classe solo le prime, sia nella sede di via Seminario, sia in quella distaccata dell’Apc di via Gerolamo da Cremona con ingressi scaglionati tra le 8.30 e le 10.30. Nei giorni successivi ci saranno ingressi differenziati per le classi successive. Rientra in funzione nella sede principale il bar, ma quanto ordinato verrà servito direttamente in classe dagli addetti.

Per quanto riguarda il personale scolastico, continuano, come già dal 1 settembre, i controlli sul green pass tramite l’app che oscura i dati personali, in attesa dell’entrata in funzione della piattaforma ministeriale. gbiagi

© Riproduzione riservata
Commenti