Cronaca
Commenta

Ecosistema Scuola, Cremona
al top per mense e manutenzioni

Pubblicato questa mattina il dossier Ecosistema Scuola di Legambiente, la ricerca annuale di Legambiente sulla qualità dell’edilizia scolastica, delle strutture e dei servizi messi a disposizione delle istituzioni scolastiche, sulla base dei dati forniti dai Comuni capoluogo di provincia.

Nel dossier 2021 i problemi maggiori si riconfermano nell’edilizia scolastica: in Lombardia solo lo 0,5% degli edifici sono costruiti secondo i criteri della bioedilizia (0,9% a livello nazionale), il 10% utilizzano fonti di energia rinnovabile (16,7% del nazionale), solo pochi edifici hanno messo in campo soluzioni per la mobilità pubblica e sostenibile (8,3% usufruiscono di servizio scuolabus, 6,5% usufruiscono del servizio di linea scolastica, 11,8% hanno un servizio di pedibus o percorsi sicuri casa-scuola), e c’è ancora troppa plastica usa e getta in mensa (33,1% delle mense che utilizzano stoviglie monouso – il 55,6% delle mense delle scuole della Lombardia che hanno risposto – le hanno di plastica).

Tra le esperienze positive, Cremona viene citata, nell’ambito della mobilità, per il servizio di Piedibus, con 7 linee, mentre in tema di alimentazione, il comune è stato premiato nell’ambito del 6° Rating dei menu scolastici di Foodinsider, realizzato in collaborazione con Slow Food, che premia i modelli di mensa volti a educare a una corretta alimentazione per varietà nella proposta, equilibrio della dieta, qualità delle materie prime in gran parte biologiche. Inoltre Cremona si è distinta per il contributo di solidarietà a sostegno delle famiglie in difficoltà, consentendo l’accesso al servizio mensa a più bambini.

Cremona fa anche parte di un gruppo di capoluoghi che hanno dichiarato di avere effettuato interventi di manutenzione straordinaria su tutti i propri edifici scolastici nell’arco degli utlimi 5 anni: mentre sul fronte dei progetti educativi (integrazione scolastica, laboratori linguistici, mediazione culturale, qualificazione offerta formativa, formazione digitale ecc.), Cremona investe una media di 55€ a studente per i progetti educativi. In testa Reggio Emilia, con 250 euro pro capite.

 

© Riproduzione riservata
Commenti