Cronaca
Commenta

Genitori e figli a scuola di circo
Nuova iniziativa del Tempo Ritrovato

Genitori e figli che giocano insieme, questa la nuova proposta del progetto “Il Tempo ritrovato”, organizzato dal Comune di Cremona e dagli Istituti comprensivi cittadini (con capofila l’Istituto comprensivo Cinque) per ridare alla scuola il proprio valore di luogo privilegiato della formazione della persona e per supportare la comunità educante nel post-emergenza. Si tratta di un percorso di circo “Cre-attivo”, curato da Gianluca Aleo, con 6 incontri (gratuiti) di circo pedagogico e gioco educativo pensati per le famiglie, per genitori e figli, in orario extra-scolastico per aiutare a migliorare i rapporti personali all’interno del nucleo familiare, scoprire insieme doti nascoste, aiutarsi a vicenda, conoscere persone e famiglie nuove e condividere con loro un’esperienza positiva.

“Attraverso giochi divertenti diamo la possibilità sia ai genitori sia ai figli di mettersi in gioco e giocare insieme. Permettiamo – spiega Gianluca Aleo – ai genitori di tirar fuori il bambino che c’è in loro stessi, di conoscere i propri limiti e di condividere questo strumento educativo con altre famiglie. Perché Cre-attivo? “Cre” sta per creatività, quindi libertà di espressione, mentre “Attivo” perché le famiglie hanno la possibilità di essere attivamente protagoniste”.

Diverse sono le arti del circo che vengono utilizzate: giocoleria, equilibrismo e pre-acrobatica, teatro, clownerie e magia. “Per stimolare le capacità coordinative e di concentrazione, per conoscere i corpi e i movimenti, per riscoprire noi stessi e gli altri, per sorprenderci e sorprendere. Tutto ciò con benefici sia sulla famiglia, sia sui singoli partecipanti”, continua Gianluca Aleo.

Il circo pedagogico per famiglie è in programma ogni sabato mattina a partire dal 6 novembre e fino all’11 dicembre presso la Palestra della Scuola Primaria Stradivari, in via San Bernardo, 1 a Cremona. I partecipanti sono divisi in due gruppi in base all’età dei bambini e ragazzi. Il primo gruppo (terza, quarta e quinta della scuola primaria) dalle ore 8.30 alle ore 10.30 e il secondo gruppo (scuola secondaria di primo grado) dalle ore 10.30 alle ore 12.30. Al termine degli incontri è prevista una rappresentazione finale per testimoniare ciò che si è fatto durante il percorso.

I posti sono limitati a 15 nuclei per ogni gruppo. Per partecipare, occorre iscriversi entro il 3 novembre compilando i moduli ai seguenti link:
– per famiglie con bambini che frequentano la terza, quarta e quinta della scuola primaria: https://forms.gle/LasTvRVUuvCLnU5v9
– per famiglie con ragazzi che frequentano la scuola secondaria di primo grado: https://forms.gle/sBSbJDZ9Ub2zumDu7
Nel frattempo, il circo di Gianluca Aleo arriva anche nelle classi: durante l’orario scolastico il gioco pedagogico viene proposto anche agli alunni di alcune scuole cittadine con l’intento di stimolare motricità, creatività e crescita psico-fisica, sviluppare equilibrio, concentrazione e collaborazione, aiutare l’acquisizione della fiducia in se stessi e delle coordinate spazio-tempo, migliorare la socializzazione.

© Riproduzione riservata
Commenti