Cronaca
Commenta

Spaccio nei locali della città e
della provincia. 35enne denunciato

Nella  notte tra sabato e domenica un cittadino albanese di 35 anni è stato denunciato dagli agenti della squadra Mobile della Questura di Cremona con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Alcune settimane prima l’uomo aveva fatto nascere nei poliziotti dell’Antidroga alcuni sospetti, in quanto era stato notato mentre si recava in alcuni locali di Cremona e dell’hinterland dove si tratteneva pochi minuti con alcune persone, per poi allontanarsi e cambiare locale.

Dopo averlo identificato ed aver effettuato numerosi accertamenti sul suo conto, gli investigatori, guidati dal dirigente Marco Masia, hanno notato che il 35enne aveva un tenore di vita piuttosto elevato, nonostante fosse senza lavoro e si muovesse prevalentemente nelle ore notturne.

Alle 2 di notte di domenica, l’uomo, con alle spalle numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e per spaccio di sostanze stupefacenti, è stato rintracciato a Vescovato e sottoposto a controllo. In auto aveva 4 grammi di cocaina, mentre all’interno della propria abitazione sono state trovate ulteriori dosi di eroina e marijuana, oltre a circa 600 euro in contanti e materiale per il confezionamento delle dosi.

Già ad inizio del mese di novembre la polizia aveva arrestato un italiano di 40 anni, accusato di essere coinvolto in numerosi episodi di spaccio di droga nei locali della movida cremonese. L’uomo era stato notato in quanto nell’arco della stessa sera scendeva più volte dalla sua auto, entrando e uscendo di fretta dai locali. Nella sua macchina, nascosti, erano stati trovati alcuni grammi di hashish e circa 6 grammi di cocaina. Nella sua casa, invece, erano stati sequestrati circa 1,7 chili di marijuana e 86 grammi di cocaina pura, ancora da tagliare, oltre ad una bilancia di precisione e materiale per il confezionamento.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti