Cronaca
Commenta

Regione proroga scadenza
bando "Nuova impresa"

L'assessore Guidesi

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico Guido Guidesi, ha ampliato la platea dei beneficiari della misura ‘Nuova Impresa’ e ha esteso il termine per presentare la domanda del contributo al 31 marzo 2022. Lo strumento, con una dotazione finanziaria di 12 milioni di euro a fondo perduto, sostiene e incentiva l’avvio di nuove imprese lombarde del commercio, terziario, manifatturiero e artigiani. L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ritenuta ammissibile, che dovrà essere pari ad almeno 5.000 euro e comunque nel limite massimo di 10mila euro per impresa.

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute per l’avvio della nuova impresa e comprendono ad esempio gli oneri notarili per la costituzione d’impresa, gli onorari per prestazioni e consulenze relative all’avvio, l’acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature, arredi anche finalizzati alla sicurezza; inoltre rientrano nei costi anche l’acquisto di software e hardware, i canoni e le spese di comunicazione. Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese del commercio, terziario, manifatturiero e artigiani dei medesimi settori che aprono una nuova attività (sede legale e operativa) in Lombardia negli ultimi cinque mesi.

Con questa delibera si aggiungono edili, intermediari del commercio e imprese costituite in forma cooperativa. Importante ricordare che i partecipanti al bando dovranno sostenere tutte le spese entro e non oltre il 31 dicembre 2021.

© Riproduzione riservata
Commenti