Cronaca
Commenta

Quarantene, tamponi, farmacie:
vademecum Ats per chi è positivo

L’ATS della Val Padana si adegua alle regole dell’ultimo decreto governativo per quanto riguarda le quarantene. Pur avendo incrementato l’attività di contact tracing e di sorveglianza sanitaria, “è necessaria la massima collaborazione da parte dei cittadini – casi positivi o contatti di caso – nel rispondere all’SMS di ATS Val Padana che arriva sul proprio cellulare”, afferma in una nota.
L’Ats ricorda infatti che ogni giorno, una volta ricevuto da Regione Lombardia l’elenco dei nuovi casi COVID-19, il portale della sorveglianza di ATS invia in automatico un SMS al telefono cellulare dei positivi per comunicare lo stato di positività, azzerando così i tempi di notifica.
Contestualmente, il nuovo caso è invitato ad accedere ad un link predefinito, che gli consente di fornire alcune informazioni relative al suo stato: scaricare il “Provvedimento di avvio isolamento domiciliare”; prenotare in autonomia il tampone di controllo/guarigione; fornire nominativo e recapito telefonico dei propri contatti stretti.

Questi ultimi riceveranno a loro volta un SMS e se confermeranno di essere contatti stretti della persona positiva potranno accedere ad un link predefinito e scaricare a loro volta il proprio “Provvedimento di quarantena”.

Accettare l’SMS di ATS Val Padana è quindi oggi ancora più importante, in quanto – attraverso tale SMS – non solo è possibile per il soggetto positivo prenotare in autonomia il tampone di controllo/guarigione (presso i punti tampone ASST o degli Enti Privati Accreditati), ma anche i contatti stretti asintomatici, sempre attraverso l’SMS ricevuto da ATS, possono avere accesso ad un tampone di fine quarantena, presso le farmacie aderenti.

Visto l’elevato numero di casi in questo periodo, si chiede la massima collaborazione da parte dei cittadini, anche nell’indicare correttamente il numero di cellulare proprio (o di un familiare o caregiver) e non un numero di telefono fisso, che non consente l’attivazione dell’automatismo sopra descritto. In tal modo è possibile ottimizzare l’efficacia degli strumenti informatizzati oggi disponibili, che agevolano i diretti interessati, soprattutto coloro che hanno dimestichezza ed abilità con questo tipo soluzioni, ma consentono anche agli operatori ATS di intervenire a supporto di chi invece per fragilità o età ha più bisogno di un contatto diretto. Ovviamente, le persone per le quali risulterà non disponibile un numero di cellulare, o non recapitabile l’SMS, saranno comunque ed in via prioritaria contattate dagli operatori addetti alla sorveglianza.

LE REGOLE DI FUNZIONAMENTO. I soggetti COVID positivi, che necessitano di un tampone di guarigione, possono procedere alla prenotazione dello stesso presso uno dei punti tamponi che compariranno nel menù a tendina, utilizzando l’apposito link ricevuto via SMS da ATS.

Il tampone deve essere eseguito non prima del decimo giorno dal tampone positivo di diagnosi (il Digital Green Pass viene sbloccato solo con tampone negativo 11 giorni dopo il primo tampone positivo).

I soggetti “contatti stretti” asintomatici di caso COVID (a cui ATS non prenoterà più nei punti tampone di ASST o altre strutture erogatrici) possono avere accesso ad un tampone di fine quarantena, presso le farmacie aderenti non prima di 7 giorni di quarantena dall’ultimo contatto se vaccinato con ciclo completo da almeno 14 giorni o non prima di 10 giorni di quarantena dall’ultimo contatto se non vaccinato; si ricorda che è comunque possibile terminare la quarantena dopo 14 giorni dall’ultimo contatto senza l’esecuzione di alcun tampone (ad eccezione dei contatti di caso positivo alla variante beta o omicron di SARSCoV2).

Il requisito necessario per accedere alla prestazione del tampone nelle farmacie aderenti, a carico del Sistema Sanitario Regionale (senza costi per il cittadino) è presentare la stampa della comunicazione di quarantena inviata da ATS. L’elenco delle farmacie aderenti, con relativi indirizzi e numeri di telefono, è disponibile sul sito di ATS della Val Padana al seguente link https://www.ats-valpadana.it/farmacia.

I soggetti sintomatici (sospetto COVID) devono invece rivolgersi al proprio Medico di Medicina Generale o Pediatra di Famiglia che procederà all’esecuzione diretta del tampone oppure alla prenotazione del tampone presso i Punti tampone ASST o delle altre strutture erogatrici (https://www.ats-valpadana.it/elenco-strutture-private-e-pubbliche-per-effettuazione-tamponi). Il Medico o Pediatra di Famiglia, o il medico di Continuità Assistenziale potranno anche emettere una “ricetta rossa” del Servizio Sanitario Regionale che consentirà di presentarsi direttamente ai punti tampone.

© Riproduzione riservata
Commenti