Cronaca
Commenta

Pendolari, il 2022 inizia nel peggiore
dei modi: ritardi e cancellazioni

(foto di repertorio)

Nuovo anno, vecchi problemi. Inizia nel peggiore dei modi il 2022 dei pendolari. Questa mattina, lunedì 3 gennaio, quando in molti rientravano al lavoro dopo le festività natalizie e di fine anno, infatti, si sono registrati grossi disagi, a partire dalla linea Mantova-Cremona-Milano.

Il treno 2156, previsto in partenza da Mantova alle 6.07 e con arrivo a Milano Centrale alle 8.10, non è stat effettuato per “cause tecniche”, così come il corrispondente 2161 (MC 10.20-Mantova 12.18). Il successivo, il 2158 (MN 6.42-MC 8.42) ha accumulato circa tre qaurti d’ora di ritardo “perché si è resa necessaria la sostituzione del treno programmato”.

Nella giornata di oggi, inoltre, non saranno effettuati diversi treni, dal 2180 (Mantova 17.38-Codogno 18.58) a numerosi convogli che coprono le tratte tra Cremona e Mantova e tra Cremona e Codogno.

Non va meglio sulla Cremona-Treviglio. Anche in questo caso raffica di treni che non saranno effettuati. Trenord ha comunque disposto le fermate straordinarie di Mafignano, Casaletto Vaprio, Capralba e Caravaggio per “garantire la regolarità del viaggio ai passeggeri in seguito alla soppressione della corsa 10606 (Cremona 6.35 – Milano P. Garibaldi 8.33).

© Riproduzione riservata
Commenti