Cronaca
Commenta

Appropriazione indebita, condanna
definitiva. Commercialista in carcere

Era accusato di essersi intascato i soldi dei clienti, Giancarlo Tadi, 66 anni, ragioniere commercialista di Soresina, condannato in via definitiva ad un anno e cinque mesi di reclusione per appropriazione indebita aggravata e continuata. Il professionista è stato accompagnato in carcere a Cremona dai carabinieri che hanno eseguito l’ordine di carcerazione. I fatti contestati a Tadi risalgono al maggio del 2012. Il commercialista si era appropriato di ingenti somme di denaro che gli erano state affidate da alcuni contribuenti per i versamenti delle tasse all’erario.

© Riproduzione riservata
Commenti