Cronaca
Commenta

Ad Azzanello inaugurata la
casa dell’acqua Fonte Risorgiva

Fonte Risorgiva, il cui nome evoca i fontanili del territorio di Azzanello, è stata ufficialmente inaugurata alla presenza dei cittadini.

La casa dell’acqua, situata in via Cavour nella piazzetta ex Legato Valcarenghi e in funzione h24, eroga gratuitamente acqua di rete naturale e frizzante refrigerata ed è dotata di un moderno sistema di filtrazione con carboni attivi e di disinfezione a raggi UV che ne migliorano le caratteristiche organolettiche, rendendola ancora più gradevole al gusto e buona da bere.

Il primo cittadino Chiara Fusari ha ringraziato i vertici di Padania Acque e ha espresso particolare apprezzamento per l’impianto che il gestore idrico ha messo a disposizione della comunità: «Inauguriamo la casa dell’acqua qualche giorno prima della Giornata Mondiale dell’Acqua del prossimo 22 marzo. Una data importante e una occasione per ricordarci che l’acqua è uno degli elementi più importanti nel nostro pianeta, senza la quale non ci sarebbe la vita. La casa dell’acqua non rappresenta soltanto un prezioso servizio per la nostra comunità, ma la possibilità per tutti di accedere ad un bene così essenziale che, come tale, va protetto e non sprecato. Il valore dell’acqua va oltre il suo prezzo, è un valore ambientale, sociale e culturale. A questo proposito Fonte Risorgiva fa riferimento ai fontanili del nostro territorio, sorgenti di acqua dolce così importanti ed essenziali per la nostra vegetazione e la nostra agricoltura».

La mattinata è proseguita con l’intervento congiunto del Presidente Cristian Chizzoli e dall’Amministratore delegato Alessandro Lanfranchi, che hanno invitato la cittadinanza a fare un uso responsabile e sostenibile dell’acqua, risorsa da trattare e consumare con rispetto per consegnarla alle giovani generazioni, il nostro futuro.

La cerimonia inaugurale è terminata con il taglio del nastro e con l’omaggio, da parte dei rappresentanti di Padania Acque e della mascotte Glu Glu, della borraccia Goccia.

© Riproduzione riservata
Commenti