Cultura
Commenta

Alta liuteria artigianale,
nasce "The string Circle"

Una piattaforma che metta in connessione l’eccellenza dell’arte liutaria contemporanea con la nuova brillante generazione di musicisti da camera: è l’obiettivo de “The String Circle”, progetto ideato da ‘Le Dimore del Quartetto’ in collaborazione con Fondazione Museo del Violino, che attraverso la mappatura delle migliori botteghe artigiane selezionate attraverso il Concorso Triennale Internazionale, intende facilitare la relazione fra i Maestri liutai e i giovani artisti; questo consente agli uni di conoscere potenziali clienti e agli altri di disporre di strumenti di qualità già ad inizio carriera, come spiega il violista Simone Gramaglia direttore artistico de ‘Le Dimore del Quartetto’.
‘Le Dimore del Quartetto’ supporta già oltre 90 ensemble ad inizio carriera e con questo progetto si lega al Museo del Violino -ricorda il Presidente del network ‘Friends of Stradivari’ Paolo Bodini-, coinvolgendo i premiati all’Olimpiade della Liuteria, concorso attivo a Cremona dal 1976.
I liutai aderenti offrono quindi ai musicisti uno strumento in comodato d’uso con servizi quali riparazione e manutenzione, la proposta è stata subito accolta da una decina di Maestri fra cui Stefano Trabucchi. È una rete virtuosa quella presentata a Cremona, che presto potrebbe coinvolgere anche i collezionisti di strumenti contemporanei.

servizio di Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti