Cronaca
Commenta

Inps: ora c'è il consulente
digitale delle pensioni

Parte oggi il servizio “Il Consulente Digitale delle Pensioni” attraverso cui Inps individua tra i pensionati coloro che sono potenziali titolari di diritti a prestazioni integrative che aumentano l’importo di pensione, ma che non abbiano presentato la relativa domanda.
In questa fase di avvio, il consulente digitale guida l’utente all’accertamento del diritto e all’inoltro della domanda di somma aggiuntiva (c.d. quattordicesima), di supplemento di pensione e di integrazione al trattamento minimo.

Il Consulente Digitale delle Pensioni propone al pensionato un percorso semplice e lo accompagna nella verifica dei requisiti necessari per richiedere i servizi e nella presentazione della domanda.

Con questo servizio, l’Inps si prende cura del cittadino non solo offrendo delle opportunità, ma anche riducendo gli errori in fase di istanza, evitando domande prive dei necessari requisiti normativi.

Nelle prossime settimane Inps estenderà il servizio a tutti i pensionati ed invierà ai potenziali fruitori di queste integrazioni della pensione un invito al servizio tramite l’indirizzo e-mail che i pensionati hanno dichiarato nell’area riservata del MyINPS – che si raccomanda per questo di aggiornare.

Il consulente è disponibile sul portale www.inps.it. È raggiungibile digitando nel motore di ricerca “Consulente digitale” selezionando tra i risultati il Servizio “Consulente digitale delle pensioni” oppure tramite il menu Prestazioni e Servizi – Servizi – sotto la lettera “C”, oppure, in alternativa, al seguente link:

https://serviziweb2.inps.it/AS0207/ConsulenteDigitalePensionatoWEB/.

Il servizio è fruibile da smartphone, tablet e da sistemi desktop, anche senza effettuare il login. L’utente, che accede con le proprie credenziali (SPID, CIE, CNS) o tramite delega dell’identità digitale, può seguire un percorso ulteriormente semplificato ed ottenere consigli personalizzati.

© Riproduzione riservata
Commenti