Cronaca
Commenta

Valbondione, cremonese
rintracciato dal soccorso alpino

Momenti di apprensione, nel Comune di Valbondione, in Alta Valle Seriana, nella Bergamasca, per la scomparsa di un 43enne di Cingia dè Botti. Fortunatamente tutto si è risolto per il meglio.  L’uomo è stato rintracciato e sta bene. L’allarme è scattato la scorsa notte alla stazione di Valbondione del soccorso alpino orobico. Intorno alle 3:30 i tecnici hanno ricevuto la chiamata per il mancato rientro del 43enne cremonese che era partito da casa nel primo pomeriggio di ieri.

Probabilmente c’erano state incomprensioni tra l’uomo e i suoi familiari circa la destinazione e l’intenzione di trascorrere fuori la notte. Intorno a mezzanotte sono stati allertati i carabinieri che poco dopo hanno rintracciato l’auto a Fiumenero. All’alba sono partite le squadre, composte da sette tecnici, per perlustrare la zona del Brunone. Nel frattempo il telefono del 43enne è tornato attivo e quindi è stato possibile rintracciarlo. Si trovava nell’invernale del rifugio.

La raccomandazione del soccorso alpino è di comunicare sempre in modo chiaro che cosa si ha intenzione di fare e dove si è diretti, soprattutto se si parte da soli.

 

© Riproduzione riservata
Commenti