Eventi
Commenta

Il 22 maggio “BioBlitz” nel
Parco del Po e del Morbasco

Anche quest’anno il Plis (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) del Po e del Morbasco, di cui il Comune di Cremona è capofila, aderisce all’iniziativa BioBlitz2022 – Esploratori della Biodiversità per un giorno, evento di educazione naturalistica e scientifica nelle aree protette lombarde giunto alla sua quinta edizione in programma domenica 22 maggio.

Promosso da Regione Lombardia, all’interno delle iniziative del circuito di Area Parchi, il BioBlitz è un’iniziativa rivolta a tutti coloro che amano avvicinarsi al mondo della natura osservando ed esplorando le aree protette più vicine al luogo in cui vivono, cercando di comprenderne sia la parte più naturalistica, che quella sociale e culturale dei luoghi, in quanto legata alla città ed ai residenti che ne fruiscono.

Dopo l’edizione speciale di BioBlitz online, che si è tenuto nei primi giorni del mese, sta ora terminando la parte dell’iniziativa maggiormente dedicata alle scuole del Parco, chiamata BioBlitz Lombardia per la scuola, alla quale hanno partecipato alcune scuole del Parco, tra le quali quelle di Spinadesco, Pieve d’Olmi, San Daniele Po, Sesto ed Uniti, Gerre de’ Caprioli, Castelverde e Bonemerse. In particolare alla scuola primaria di Bonemerse si è scelto non solo di esplorare il territorio, ma anche di procedere alla piantumazione di alcune specie autoctone, per dare un segnale concreto dell’importanza del verde urbano e della sua tutela.

Il 22 maggio BioBlitz tornerà sul campo, cercando, con la guida di esperti del settore, di conoscere i vari aspetti delle aree urbane e periurbane del territorio, ma soprattutto di intraprendere un’interessante avventura all’interno del Parco del Po e del Morbasco. Il filo conduttore delle osservazioni saranno le specie alimurgiche, vale a dire tutte le piante selvatiche commestibili.

Ma si cercherà di avvistare anche tracce e segni delle specie animali che popolano il parco, sia di cielo che di terra, con l’obiettivo di individuare e possibilmente classificare, anche tramite web, come la piattaforma “iNaturalist” (www.inaturalist.org), il maggior numero di forme animali e vegetali autoctone delle aree visitate, contribuendo al monitoraggio della biodiversità regionale in modo semplice ed accattivante. Il BioBlitz si inquadra nel più ampio sviluppo di quella che viene chiamata Citizen Science, che coinvolge in modo attivo i cittadini nella ricerca di carattere scientifico, contribuendo a mappare le aree protette.

Possono partecipare all’iniziativa adulti e bambini che saranno accompagnanti nelle loro esplorazioni da esperti naturalisti, tra cui Riccardo Groppali, Maria Cristina Bertonazzi, Simone Ravara, Gianluca Vicini e le Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) del Parco coordinate da Danio Milanesi.

L’appuntamento dell’ultima tappa del BioBlitz è dunque domenica 22 maggio, alle 10 (ritrovo ore 9.40), alle Colonie Padane (via del Sale,60), per una passeggiata di circa due ore nelle aree circostanti, sino a raggiungere le lanche Bosconello e Livrini, alla scoperta del contesto ambientale della flora e fauna locale con l’esperta Maria Cristina Bertonazzi, le Gev e la partecipazione di un folto gruppo di Scout del Cngei, desiderosi di scoprire le aree verdi polmone della nostra città. Per i partecipanti iscritti ci sarà un simpatico ricordo dell’iniziativa.

“Nel ringraziare sin da ora tutti coloro che aderiranno all’iniziativa – dichiara il Vice Sindaco Andrea Virgilio – è importante sottolineare quanto sia importante conoscere e valorizzare le aree verdi del nostro territorio, in particolare il PLIS del Po e del Morbasco. Anche il BioBlitz si coniuga nel percorso di tutti quegli interventi che negli ultimi anni il Comune di Cremona, insieme agli attori del territorio, hanno attuato per valorizzare e potenziare la funzionalità ecologica della zona e migliorarne le caratteristiche strutturali complessive, così come per focalizzare l’attenzione dei residenti sugli aspetti della biodiversità del nostro territorio, un territorio ricco di potenzialità e di risorse, da conoscere e rispettare.

Mi riferisco, ad esempio, alla riqualificazione di zone umide, nonché dei corridoi ecologici ad elevata antropizzazione, alla promozione della tutela e salvaguardia della flora e fauna presente nel nostro territorio”.

La partecipazione è libera e gratuita. Per informazioni ed iscrizioni: Settore Area Vasta, Ambiente e Transizione ecologica, tel. 0372/407672 – areavasta@comune.cremona.it
Per informazioni sul Parco del Po e del Morbasco si può consultare la sezione dedicata sul sito del Comune di Cremona (www.comune.cremona.it/node/463096) e la pagina Facebook @parchinaturacremona.

© Riproduzione riservata
Commenti