Cronaca
Commenta

Visita nel frutteto e cena di gala
a Cascina San Marco a Tidolo

Cena di beneficenza a Cascina San Marco alla presenza del consiglio, delle istituzioni e dei Rotary e dei Rotaract di Cremona e Soresina. Nel tavolo d’onore anche alcuni dei ragazzi che prestano la propria opera nel frutteto e per il confezionamento delle marmellate, il prodotto dell’attività inclusiva, il vero obiettivo di Cascina San Marco. Il progetto nato a Tidolo, frazione di Sospiro, dà modo a persone con importanti fragilità di sperimentare la dimensione lavorativa, partecipando in prima persona a tutte le fasi della produzione sino al contatto diretto con l’acquirente, seguiti da personale qualificato.
Il frutteto di 3500 metri quadrati produce lamponi, more, mirtilli, ribes che, trasformati nel laboratorio divengono confetture di qualità, uniche nel loro genere.

Il servizio di Cristina Coppola

© Riproduzione riservata
Commenti