Cultura
Commenta

Museo Diocesano presenta i cataloghi
della collezione Arvedi-Buschini

Il Museo Diocesano di Cremona, inaugurato nel novembre 2021 in una sezione del palazzo Vescovile, presenta i due volumi della collana dedicata alla collezione di Giovanni Arvedi e Luciana Buschini di cui proprio il Museo Diocesano ospita 25 opere pittoriche e scultoree di contenuto sacro e di grande valore provenienti dalla Liguria, dalla Toscana e dalle Marche, oltre a quelle del territorio Cremonese, in un excursus storico-artistico che ricopre gli anni dal dodicesimo al quindicesimo secolo.

Il catalogo intitolato “La collezione Arvedi nel Museo diocesano di Cremona” (edizioni Mandragora) è composto da due volumi: il primo dedicato a “Dipinti e sculture”, a cura di Laura Cavazzini e Andrea De Marchi, e il secondo dedicato alla “Annunciazione di Boccaccio Boccaccino” (a cura di Andrea Marchi) saranno presentati venerdì 10 giugno alle ore 11. Insieme ai curatori dei cataloghi e a don Gianluca Gaiardi, direttore dell’ufficio dei Beni culturali ecclesiastici della Diocesi di Cremona, interverranno il dott. Gabriele Barucca, soprintendente Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Cremona, Lodi e Mantova, e il professor Francesco Frangi, docente di storia dell’arte moderna e museologia presso l’Università degli Studi di Pavia sede di Cremona che proporrà in particolare un’analisi delle opere del Boccacino. La presentazione sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito www.museidiocesidicremona.it

Composta prevalentemente da dipinti e sculture, la collezione di arte sacra Arvedi-Buschini è esposta in una specifica sezione del Museo che ospita manufatti pittorici di straordinaria fattura, realizzati da artisti di altissimo profilo tra i quali il Maestro del Crocefisso di Santa Caterina, il Maestro di Monte Oliveto, Lorenzo di Bicci, Bicci di Lorenzo e Neri di Bicci, oltre a preziose sculture come il poderoso Crocefisso ligneo di primo Trecento ed altri pezzi di grande pregio. L’unica eccezione è rappresentata dalla collocazione della Annunciazione, capolavoro di Boccaccio Boccacino, esposta all’inizio del percorso museale a cui non a caso è dedicato un volume monografico.

Entrambi i volumi con schede di approfondimento su ogni opera saranno disponibili per l’acquisto presso il Museo Diocesano.

© Riproduzione riservata
Commenti