Cronaca
Commenta

A Cremona Carla Garlatti,
Autorità garante per l'infanzia

Nella giornata di oggi, mercoledì 22 giugno, si è svolta a Cremona la visita dell’Autorità Garante Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza, Carla Garlatti, che, insieme a rappresentanti di Unicef, Unhcr e al Servizio Centrale della Rete Sai, ha potuto conoscere le peculiarità del sistema di accoglienza cremonese. Una visita che segue quelle già realizzate nelle scorse settimane a Bologna, Rieti e Pescara.

In mattina si è svolto un incontro istituzionale a palazzo Ala Ponzone, sede del Settore Politiche Sociali del Comune, alla presenza dell’Assessora Rosita Viola, della dirigente Eugenia Grossi, nonché di alcuni tutori volontari e rappresentanti dell’equipe integrata del Comune e degli enti gestori (cooperative Nazareth, Servizi per l’Accoglienza, Sentiero e Mestieri Lombardia). L’incontro si è sviluppato anche con il coinvolgimento del Sindaco Gianluca Galimberti e dell’Assessora all’Istruzione Maura Ruggeri.

Il pranzo conviviale si è svolto presso l’azienda di agricoltura sociale Rigenera, con visita alla struttura stessa sede di attività di integrazione socio-lavorativa nell’ambito dell’agricoltura biologica e sociale. La giornata si è conclusa con un incontro di gruppo con alcuni dei ragazzi, minori stranieri non accompagnati e neo-maggiorenni, attraverso la condivisone delle loro storie e del loro percorso di crescita.

“Un’occasione per sottolineare lo storico impegno del nostro territorio, sin dagli anni 90, sul tema dell’accoglienza, in particolare nei confronti dei minori stranieri non accompagnati. Un dovere e allo stesso tempo un investimento per costruire come sistema istituzionale un futuro con loro e non contro di loro”, sottolinea al riguardo l’Assessora Rosita Viola.

 

© Riproduzione riservata
Commenti