Cronaca
Commenta

Il Servizio Idrico Integrato della
Provincia tra i migliori in Italia

Presentati ufficialmente da ARERA i dati di qualità tecnica che premiano Padania Acque e l'Ufficio d’Ambito della Provincia di Cremona per la miglior gestione del Servizio Idrico Integrato a livello nazionale nell'anno 2018 e terzo miglior gestore nell’anno 2019.

La gestione del Servizio Idrico della Provincia di Cremona è stata annoverata top performer per qualità tecnica a livello nazionale. Il riconoscimento giunge da ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, che pone il gestore unico dell’idrico cremonese al primo posto della classifica per l’anno 2018.

ARERA ha analizzato la qualità tecnica del servizio di Padania Acque, valutata insieme ad altri 202 gestori che complessivamente coprono l’84% della popolazione italiana.

Le società dell’idrico sono state giudicate secondo i seguenti parametri: perdite idriche, qualità dell’acqua erogata, adeguatezza del sistema fognario, smaltimento dei fanghi e qualità dell’acqua depurata, con l’obiettivo di verificare il miglioramento dell’impatto ambientale e del servizio reso agli utenti.

Padania Acque si è così aggiudicata il primato, ponendosi al vertice della graduatoria stilata per la prima volta da ARERA, che ha redatto la prima analisi in ambito nazionale, una novità assoluta che introduce un meccanismo di misurazione basato su premi e penalità da attribuire ai gestori. Padania Acque, in particolare, si colloca in classe A per quanto riguarda le perdite idriche, le interruzioni del servizio e lo smaltimento dei fanghi.

Il merito non è solo di chi gestisce, ovvero Padania Acque, ma di tutto il sistema complesso che vede Istituzioni, Sindaci e Provincia di Cremona, e soprattutto l’Ente d’Ambito, stabilire le condizioni per creare valore in tutta la filiera idrica.

Un successo, quindi, ottenuto grazie al contributo fondamentale dell’Ufficio d’Ambito della Provincia di Cremona, che ha il compito di programmare gli investimenti, definire le risorse finanziarie a disposizione, validare i dati operativi del gestore e comunicare all’Autorità ARERA i dati di qualità tecnica relativi ai vari indicatori di performance dei servizi acquedotto, fognatura e depurazione. Il Presidente Stefano Belli Franzini, con il Direttore Damiano Scaravaggi, così si esprime: «A nome anche di tutto il Consiglio di Amministrazione dell’Ente, manifesto il più convinto apprezzamento per il lusinghiero risultato in termini di qualità del servizio idrico che l’Authority nazionale ha riconosciuto al territorio provinciale di Cremona.

Tale riconoscimento certifica l’ottimo lavoro svolto in questi anni da Padania Acque S.p.A. e, al contempo, la proficua collaborazione ormai strutturale, sempre nel rispetto del ruolo di ciascuno, instauratasi con l’ente regolatore che ho il privilegio di presiedere, e, peraltro, anche con tutti i Sindaci della Provincia. Si può anzi certamente affermare che in tema di acquedotto-fognatura-depurazione abbiamo costruito un vero e proprio “sistema Cremona” che rappresenta ormai un’autentica eccellenza del nostro territorio.

Infine, il risultato raggiunto non solo non ci accontenta, ma è anzi un ulteriore sprone per portare avanti, pur in un momento di evidente problematicità della congiuntura economica globale, l’ambizioso programma di nuovi investimenti già pianificato per i prossimi anni».

«Padania Acque è una eccellenza italiana. A dirlo è ARERA, che ha riconosciuto il grande lavoro e l’impegno delle donne e degli uomini della nostra azienda. Siamo soddisfatti, orgogliosi e onorati di essere posti ai vertici del Servizio Idrico Integrato di tutta Italia. È un risultato importante, che valorizza una gestione efficiente ma allo stesso tempo in costante evoluzione per migliorare, giorno dopo giorno, il servizio reso al nostro territorio e ai nostri cittadini» commentano a voce unanime i vertici di Padania Acque nelle persone del Presidente Cristian Chizzoli, dell’Amministratore Delegato Alessandro Lanfranchi e del Direttore Generale Stefano Ottolini.

© Riproduzione riservata
Commenti