Cronaca
Commenta

Tamponi, in provincia in un mese
tasso di positività dal 6 al 27%

Settimana altalenante in provincia di Cremona, per quanto riguarda i contagi da Covid 19. Il picco giornaliero di 700 tamponi positivi registrati il 29 giugno non è più stato raggiunto, ma si parla comunque di numeri altissimi: 669 nuovi casi martedì 5 luglio, 502 ieri, 472 oggi.
I grafici di Ats Valpadana, mostrano chiaramente l’andamento in ascesa dei tamponi positivi registrati in provincia ad oggi: da un minimo di 6 tamponi positivi ogni 100 esaminati del primo giugno, si è passati al picco di 27  su 100 processati nei primi giorni di luglio.

Sempre guardando ai dati diffusi da Ats Valpadana, la provincia di Cremona aveva ieri un tasso di positività di un punto percentuale più alto rispetto alla media regionale, che era del 26%.

Al 6 luglio ci sono in provincia di Cremona 504 casi in sorveglianza, di persone cioè che devono rispettare il periodo di isolamento per essersi contagiati.


Gli esperti parlano ormai della necessità di una convivenza con il virus. Con l’insorgenza della nuova variante Omicron BA.5 e la ripresa dei contagi, seppur con una sintomatologia molto più lieve, si riaccende un campanello d’allarme sulle sorti della diffusione del virus nei prossimi mesi.
Per il momento l’escalation dei contagi non coincide con quella dei ricoveri nelle terapie intensive regionali, oggi scese di tre unità rispetto al giorno precedente.

 

© Riproduzione riservata
Commenti