Sport
Commenta

Dal debutto a Spinadesco
alla Cremonese: ecco Radu

E’ finalmente arrivato il giorno di Ionut Andrei Radu alla Cremonese. Il portiere romeno, che da inizio settimana lavorava già agli ordini di Massimiliano Alvini e del suo staff grazie al nulla osta dell’Inter, club di appartenenza, è stato infatti annunciato come nuovo acquisto grigiorosso: arriva con la formula del prestito.

Estremo difensore classe 1997, ha già alle spalle 54 presenze in Serie A, raccolte con le maglie nerazzurra e soprattutto del Genoa. Per lui anche una parentesi al Parma e una stagione – in Serie B – all’Avellino, mentre all’Inter ha completato il proprio percorso nelle giovanili dopo essere arrivato in Italia grazie alla Pergolettese.

Per Radu, tra l’altro, è anche una sorta di cerchio che si chiude: la sua prima partita ufficiale in Italia è stata disputata alle porte di Cremona, sul campo di Spinadesco, proprio con la maglia cremasca. In precedenza ha militato nei vivai di Viitorul, Steaua e Dinamo (tutte squadre di Bucarest).

Dopo due anni e mezzo da secondo portiere, Radu è carico in vista della prossima stagione: “Arrivo qua con un gran spirito di sacrificio e con grande voglia di fare come la società stessa che è tornata dopo 26 anni in Serie A quindi sono molto contento e sarà una grande annata”. Il portiere romeno, inoltre, chiama a raccolta i supporter grigiorossi: “Un grande saluto ai tifosi della cremonese, mando loro un abbraccio: forza Cremonese!”.

Nel palmares del portiere romeno un Campionato Nazionale Under 17, una Supercoppa Allievi, un Torneo Internazionale di Viareggio e un Coppa Italia Primavera con le giovanili dell’Inter, mentre con la prima squadra nerazzurra ha vinto un Campionato, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Con la nazionale Under 21 della Romania ha conquistato il bronzo agli Europei del 2019.

© Riproduzione riservata
Commenti