Cronaca
Commenta

Manutenzione rete stradale provinciale,
8 milioni di investimenti per il 2022

La Provincia di Cremona procede con i lavori di manutenzione straordinaria, riferiti essenzialmente alla fresatura del conglomerato ammalorato ed al successivo rinforzo e rifacimento delle pavimentazioni di diversi tratti stradali della rete di propria competenza. A questi si aggiungono altri interventi di sostituzione delle barriere di sicurezza e di rinforzo delle scarpate in vari tronchi stradali. 

A tal fine, per le nuove opere, verranno emesse specifiche ordinanze per regolare i flussi di traffico interessati. Nonostante il rallentamento causato dall’aumento dei costi dei materiali e dei carburanti, la Provincia ha rimodulato la programmazione effettuata per il 2022, togliendo alcuni tratti di riasfaltatura a compensazione dei nuovi prezzi imposti per legge e convenuti con l’ATI aggiudicataria. Pertanto già dallo scorso mese si sono aperti vari cantieri alcuni già chiusi ed altri prossimi all’apertura.

Nel corso delle scorse settimane sono stati completati alcuni interventi relativi all’annualità 2021, sospesi a seguito della necessità di adeguarli alle nuove disposizioni normative, con particolare riferimento all’aggiornamento prezzi e, in particolare, si è intervenuti sulla SP26 in Comune di Corte de’ Frati per un tratto di circa 1 km e sulla SP3 in Comune di Vescovato dall’intersezione con la statale n.10 per tratti vari e su uno sviluppo totale di 2 km e mezzo circa ed è stato ultimato l’intervento lungo la SPEXSS591 “Nuova”, finalizzato al ripristino del piano viabile e della segnaletica orizzontale per circa 1 km in Comune di Crema oltre ad un intervento puntuale eseguito sulla Paullese per il ripristino della regolarità della superficie stradale in prossimità dei giunti di dilatazione del sovrappasso della “Girandola” a Crema.

Lungo il Peduncolo tra la rotatoria e lo svincolo della Paullese con la SPEXSS234 (Cremona e Sesto) sono stati poi realizzati interventi di rifacimento delle scarpate e delle banchine stradali soggetti ad erosioni e fenomeni franosi anche mediante la sistemazione della rete di smaltimento acque e la completa pulizia della canalina spartitraffico. Lungo tali tratti è stato anche effettuato lo smontaggio e la successiva posa delle barriere stradali bordo laterale in quanto, a causa dei movimenti delle scarpate, non risultavano più disposte alla quota corretta prevista. A breve verrà anche rinfrescata la segnaletica orizzontale spartitraffico di tale tratto stradale con materiale termoplastico.

Per quanto concerne i numerosi interventi programmati per l’annualità 2022 è già stata ultimata la bitumatura prevista lungo la SP26 tra Cignone (intersezione SP86) e Robecco d’Oglio per un tratto lungo ben 6 km, che presentava gravi ammaloramenti dovuti alla vetustà della pavimentazione e al transito dei mezzi pesanti. Nell’ambito dello stesso progetto è stata realizzata la difesa spondale di un tratto di 210 metri lungo la SP 86 in Comune di Castelverde, mediante utilizzo di massi di Rezzato con sostituzione e messa a norma delle barriere di sicurezza prevista nei prossimi giorni.

Si è inoltre intervenuti lungo vari tratti della Paullese nel tratto a due corsie per senso di marcia con interventi di fresatura e posa di conglomerati bituminosi modificati per il ripristino della portanza e della regolarità del piano viabile lungo più di 2 km della corsia di marcia in direzione Milano e su tratti vari della corsia di marcia della carreggiata in direzione Cremona. Si è altresì completato l’intervento di bitumatura e sistemazione delle banchine stradali in terra del tratto stradale della ex statale 415 in corrispondenza delle svincolo della “Girandola”. Nell’ambito dello stesso intervento è stata realizzato l’adeguamento delle caratteristiche di portanza e regolarità di un ampio tratto di oltre 2 km della SP2 tra Crema e Cremosano e successiva realizzazione della segnaletica orizzontale.

Un altro intervento focalizzato al risanamento della pavimentazione è stato eseguito lungo la Paullese nel tratto che funge da tangenziale sud di Crema, con bitumature su tratti vari con stesa di doppio strato di conglomerati bituminosi con bitumi modificati ad elevate prestazioni.

Sono poi attualmente in corso di esecuzione i lavori lungo la SP90 in prossimità dell’intersezione con la SPEXSS472 “Bergamina” per il rifacimento del piano viabile, per circa 2km e mezzo, tra i Comuni di Agnadello e Rivolta d’Adda. Lungo la ex statale 472 le lavorazioni di asfaltatura hanno invece interessato un tratto di circa 2 km e lo stesso progetto prevedeva poi gli interventi di bitumatura, recentemente realizzati, lungo la SP53 in comune di Credera Rubbiano per un tratto di circa 700 m e, infine, il ripristino del piano viabile della SP48 tra la località Roggione di Pizzighettone e Grumello Cremonese, per uno sviluppo complessivo di quasi 3,5 km. Su detti tratti stradali è previsto il rifacimento e il rinfresco della segnaletica stradale orizzontale

Mentre a breve si darà avvio a nuovi cantieri: sono appena stati consegnati altri due interventi di bitumatura, suddivisi come segue: il primo interessa tratti vari della SP33 nei comuni di Gabbioneta, Pescarolo e Pieve S. Giacomo, la sP85 “Bassa di Casalmaggiore” a Stagno Lombardo, la Giuseppina per tratti tra Sospiro e Cella Dati, la SP8 a Torricella del Pizzo e la SPEXSS420 “Sabbionetana” a Casalmaggiore; il secondo un tratto di circa 1 km della SP39 a Soncino (già ultimato), tratti della SPEXSS235 compreso il sovrappasso della SPEXSS498 ancora a Soncino, la SPEXSS498 per tratti in abitato di Genivolta e a Casalbuttano, la SP27 tra Cremona e Malagnino e un tratto di SP28 a Pessina Cremonese.

Sono inoltre previsti altri interventi a partire dal mese di settembre su altri tratti vari di strade Provinciali.

Le suddette attività impegnano pesantemente gli uffici preposti in quanto la Direzione Lavori di tutti gli interventi sopra citati è svolta internamente dai tecnici coordinati dall’ing. Davide Pisana, Responsabile del Servizio Manutenzione della Provincia di Cremona, mentre il Coordinamento della Sicurezza in fase di Esecuzione è affidato alla società in house Centro Padane srl.

I lavori in argomento risultano finanziati con Risorse assegnate dallo Stato e dalla Regione Lombardia (Piano Marshall) intercettati dalla Provincia di Cremona, che per l’anno 2022 sommano a circa 8 milioni complessivi e daranno un notevole contributo per la messa in sicurezza della rete stradale e per il comfort di viaggio degli utenti.

© Riproduzione riservata
Commenti