Cultura
Commenta

Museo Ponchielliano, il 18 settembre
concerto sul celebre compositore

La formula magica è fare rete, affinché uno spazio espositivo non soltanto tuteli ma anche promuova le opere che custodisce: è il caso del Museo Ponchielliano di Paderno Ponchielli, che negli ultimi anni ha stretto sinergie con le realtà culturali del territorio, aumentando la presenza di pubblico.

Fra i prossimi eventi spicca il concerto domenica 18 settembre alle 20.30 organizzato nell’ambito del “Festival Amilcare Ponchielli”, rassegna curata nella direzione artistica da Federica Zanello, soprano che qui si esibirà insieme con Cristiano Paluan al pianoforte. “Ci sembrava doveroso aggiungere questa data nella casa natale del compositore” spiega Zanello e aggiunge. “Aprirà il concerto ‘Un sogno’ di Ponchielli, aria d’amore espressiva e al contempo dolce, che mi piace eseguire perché trovo sia interessante anche sotto il profilo musicale». Verranno proposte altre arie da camera dell’autore padernese, come ‘Pace e oblio’ e ‘La povera’, passando poi alle note di Verdi e Mascagni. Non mancheranno brani di pianoforte solo, fra cui la celeberrima ‘Danza delle ore’ da ‘La Gioconda’ di Ponchielli.

La musica è protagonista di altre iniziative del museo, promosse dal Consiglio Direttivo presieduto da Francesca Capelli. “Da qualche tempo si propongono lezioni di pianoforte al museo, quest’anno in collaborazione con la scuola “MusicArt” di Cremona” -racconta Capelli e prosegue- “Devo ringraziare poi il Gruppo Culturale “Gerolamo Vida” di Paderno, che di recente ha trasferito la sede nei locali del museo, e contribuisce a tenerlo attivo garantendo le aperture e proponendo eventi”. Si auspica che fra i visitatori ci siano sempre più giovani, pronti a riscoprire la storia del Maestro attraverso il suo fortepiano, manoscritti autografi, costumi di scena e libretti d’opera.

© Riproduzione riservata
Commenti