Politica
Commenta

Parlamentarie M5s, nessun
cremonese capolista

In lista Draghetti e Tacchini (Camera) e Della Noce (Senato), ma elezione difficile

Sono stati resi noti gli esiti delle Parlamentarie del Movimento 5 stelle con i pentastellati che hanno reso note le liste dei candidati nei collegi plurinominali della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica per le elezioni politiche del 25 settembre 2022.

Il presidente M5s Giuseppe Conte, in ogni caso, “si riserva la valutazione, sentito il Garante, di compatibilità con i valori e le politiche del MoVimento 5 Stelle, esprimendo parere vincolante e insindacabile, in qualunque fase dell’iter fino alla scadenza del termine per il deposito delle liste elettorali”.

Per quanto riguarda i cremonesi, erano 5 i profili in corsa, più l’ex consigliera comunale di Cremona Lucia Lanfredi che correva in Versilia, dove nel frattempo si è trasferita. Alla Camera, Manuel Draghetti (230 preferenze) e Paola Tacchini (242 preferenze) si piazzano rispettivamente al secondo e terzo posto nel collegio Lombardia 4, dietro solo a Valentina Barzotti (516 voti).

Al Senato, Matteo Della Noce (258 voti) è secondo nel listino Lombardia 3 dietro ad Anna Maria Bonettini, mentre Agostina Bettinelli (397 preferenze) è la prima tra i candidati supplenti. Niente da fare, invece, per Massimo Cacopardo (110 voti) e Lanfredi nonostante le 215 preferenze.

Difficile, stando agli attuali sondaggi, dunque l’approdo in Parlamento di Tacchini alla Camera e ancora di più di Bettinelli al Senato, mentre qualche chance in più, pur in una corsa che appare decisamente in salita, per Draghetti a Montecitorio e Della Noce a Palazzo Madama.

Lo stesso Draghetti, infatti, spiega su Facebook: “Voglio ringraziare di cuore le 230 persone del nostro territorio che hanno espresso la loro preferenza per il sottoscritto durante le Parlamentarie del Movimento Cinque Stelle, un vero esercizio di democrazia compiuto solo dalla nostra forza politica. Più di 50.000 persone hanno contributo alla scrittura delle liste, con Attivisti che si sono messi in gioco candidandosi e mettendoci la faccia. Dalle composizioni delle liste risulto secondo del listino proporzionale per la Camera dei Deputati. Una posizione che, salvo sorprese, non farà in modo che io possa essere eletto il 25 settembre. Tuttavia ciò non importa, mi sono messo a disposizione con puro spirito di servizio, per rappresentare il mio bellissimo gruppo locale e le istanze del nostro territorio all’interno della nostra comunità politica. Ed ora sotto con la campagna elettorale, sarà bellissimo farne parte”.

© Riproduzione riservata
Commenti